Un polo multimediale all'Albergo delle povere, Regione approva progetto da 11 milioni

Questa la somma prevista per riqualificare il complesso monumentale di corso Calatafimi. Musumeci: "Grande occasione per promuovere e valorizzare l'ingente patrimonio storico posseduto"

L'Albergo delle povere

Un polo di produzione multimediale, gestione e valorizzazione del patrimonio audiovisivo della Regione siciliana. E nel contempo la valorizzazione dell’Albergo delle Povere, per trasformarlo in una grande e prestigiosa sede espositiva. Sono questi gli obiettiv per i quali il governo Musumeci ha stanziato 11 milioni di euro, approvando il progetto di riqualificazione del complesso monumentale di corso Calatafimi. Una decisione che mira anche a garantire idonei standard di conservazione dei tanti materiali - grafici, fotografici, audio, video - custoditi negli archivi della struttura del dipartimento dei Beni culturali.

“E’ la grande occasione - sottolinea il presidente della Regione Nello Musumeci - per promuovere e valorizzare l'ingente patrimonio storico posseduto, realizzando le condizioni necessarie per esporre e rendere maggiormente fruibili questi ‘tesori’. I grandi spazi della struttura di proprietà regionale verranno adeguati secondo standard museali internazionali, per rafforzare l’offerta culturale anche attraverso un nuovo sistema integrato di gestione e promozione del patrimonio custodito dal centro. Da troppo tempo infatti il Centro per il catalogo non è più in grado di svolgere in maniera ottimale il lavoro per cui è stato istituito”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Governo si propone quindi di risolvere da un lato i problemi strutturali e logistici, che da tempo affliggono la struttura dislocata su più sedi, e di “motivare e riqualificare dall’altro il personale con attività di formazione per tenerlo al passo con i tempi e a un livello di eccellenza nel settore del cinema e della fotografia. L'Albergo delle Povere - prosegue Musumeci - diventerà così una prestigiosa sede di eventi, mostre e convegni. Un grande ‘servizio di attrazione’ con l’obiettivo di migliorare gli standard relativi all’offerta turistica e culturale della città di Palermo e dell’intera regione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia ci sono altri 77 casi: positiva un'infermiera all'Ingrassia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento