Progetto di solidarietà “Sosteniamo la famiglia”, il contributo di un socio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Appena qualche mese fa, su proposta della Federazione per i Comuni dei Monti Nebrodi e delle Madonie, la Presidenza Nazionale dell'Istituto del Nastro Azzurro fra combattenti decorati al V.M. con il Patrocinio del Ministero della Difesa, aveva inaugurato il progetto di solidarietà sociale a favore di indigenti, Parrocchie, Caritas e centri di accoglienza, denominato "Sosteniamo la Famiglia". In un momento di crisi economica - sostenevano i soci in una nota - siamo certi di poter alleviare, anche se in parte, la situazione di disagio sociale che molti cittadini vivono quotidianamente, permettendo loro l'acquisto di diversi materiali e beni di prima necessità. A distanza di poco tempo, quelle parole si sono concretizzate in fatti grazie alla donazione economica (trasformatasi in acquisto di materiali di prima necessità) da parte dei Soci del Glorioso Sodalizio che da più parti d'Italia, su proposta del Presidente Primo Mar. LGT (ris) Cav. Calogero Donato, hanno aderito all'iniziativa. Non per ultimo, e per concludere la fine dell'anno in virtù delle festività natalizie, il Cav. Dr. Salvatore Vassallo, Consigliere Direttivo della Federazione, ha voluto elargire liberalmente in favore delle attività di solidarietà dell'Istituto, una considerevole somma di denaro parte della sua tredicesima mensilità, così da permettere a diversi bisognosi di poter beneficiare dei materiali acquistati e loro devoluti grazie al suo contributo, rendendo ancor più concreto il senso del sacrificio e della solidarietà incarnato nel glorioso passato e nel fattivo presente quale Socio dell'Istituto. «Esprimo la mia personale e incessante gratitudine all'Appuntato Salvatore Vassallo per il prezioso contributo elargito - dichiara il Presidente Calogero Donato - se oggi abbiamo potuto concedere ai meno fortunati di trascorrere un Natale un po' più agiato, è anche grazie alla Sua persona, un Militare di elevatissimo spessore professionale e dalle straordinarie ed esemplari doti morali ed intellettuali».

Torna su
PalermoToday è in caricamento