rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca

Corruzione, assoluzione definitiva per Francesco Cascio

Era accusato di avere fatto ottenere ad alcuni imprenditori dei finanziamenti per la realizzazione di un golf resort, ottenendo in cambio "lavori e servizi" per un'abitazione. Condannato in primo grado, la sentenza venne poi ribaltata

E' diventata definitiva l'assoluzione dall'accusa di concorso in corruzione per Francesco Cascio, l'ex presidente dell'Assemblea regionale siciliana, che a causa della legge Severino aveva dovuto lasciare lo scranno dopo la condanna a due anni in primo grado.

La vicenda riguarda la presunta corruzione per la concessione di una finanziamento con fondi europei per la realizzazione di campi da golf a Collesano. La Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso della procura generale di Palermo contro la sentenza della corte d'appello, che aveva assolto l'ex coordinatore regionale Forza Italia in Sicilia.

"Oggi per me è un giorno di grande soddisfazione ma non riesco a gioire dopo avere appreso dalla stampa del ritrovamento del corpo del Collega Liotta , porgo le mie condoglianze alla famiglia", si limita a dire Cascio che nel frattempo ha lasciato la politica per tornare a fare il medico dentista.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione, assoluzione definitiva per Francesco Cascio

PalermoToday è in caricamento