Zen, processione con inchino davanti alla caserma: "Un omaggio ai carabinieri"

In questo modo i fedeli e l'associazione Padre Pio hanno voluto dare un segnale di legalità nel quartiere. Rispettato anche il divieto, imposto della questura, di sparare i fuochi di artificio

L'inchino davanti alla caserma dei carabinieri allo Zen

Processione con un inchino allo Zen. Questa volta però l'omaggio non è rivolto al boss ma ai carabinieri. La statua di Padre Pio si è fermata davanti alla caserma in via Agesia di Siracusa. L'iniziativa è stata voluta dall'associazione Padre Pio e condivisa dai fedeli per dare un segnale di legalità nel quartiere.

Rispettato anche il divieto, imposto della questura, di sparare i fuochi di artificio. La processione, in occasione dell’anniversario della morte del frate di Pietrelcina, si svolge in città da dieci anni. Quest'anno sono stati ben tre i giorni di festa. Oggi, per la chiusura, i devoti hanno portato la statua tra le strade dello Zen a passo di musica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'inchino di una processione religiosa alla caserma dei carabinieri nel quartiere dello Zen - commenta il sindaco Orlando - è un fatto che stupisce solo chi non ha colto o fa finta di non avere colto il grande cambiamento culturale avvenuto e tutt'ora in corso a Palermo. Quando pochi giorni fa, nel consegnare la cittadinanza onoraria al colonnello Antonio Di Stasio, comandante provinciale dell'Arma, lo stesso ha rivolto il suo saluto ai tanti alunni delle scuole dello Zen presenti, il gesto è passato quasi inosservato, ma è il segno di un cambiamento profondo, radicale e radicato che ha attraversato il quartiere e la città. Quella presenza alla cittadinanza onoraria - conclude - come questo gesto compiuto dall'Associazione Padre Pio sono la migliore rappresentazione di un quartiere ed una città il cui rapporto di fiducia, rispetto e collaborazione con le forze dell'ordine è radicalmente mutato negli anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento