Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Problemi con le autorizzazioni, salta lo Zyz fest a Villa Filippina: "Spostiamo i concerti"

Come un fulmine a ciel sereno, a poche ore dal festival indie rock previsto nel weekend a Villa Filippina, è arrivata la nota del Comune: "Richieste e documentazioni arrivate in ritardo". Gli organizzatori: "Salveremo i concerti, cambiamo location"

Il palco montato a Villa Filippina

Problemi con lo  Zyz music festival, gli organizzatori tentano il tutto per tutto: "Concerti spostati a domani, compreso quello dei Marlene Kuntz". A poche ora dall'inizio del manifestazione dedicata all'indie rock, in programma per oggi e domani a Villa Filippina, è arrivata come un fulmine a ciel sereno una nota ufficiale del Comune che ha raggelato i responsabili della Creative Factory che avevano richiamato artisti di ogni genere da mezz'Europa: "Non potrà svolgersi in quanto privo di alcune delle autorizzazioni di legge. Si fa presente - si legge nel comunicato dell'Amministrazione - che gli organizzatori hanno fornito con grave ritardo le necessarie richieste e documentazioni, impedendo agli organi istituzionali preposti un'attenta valutazione, soprattutto per quanto attiene alla sicurezza pubblica e degli spettatori".

L'area sistemata per i due giorni di concerti era già pronta e fuori dai cancelli stavano cominciando ad arrivare i primi spettatori. Poi la comunicazione che ha scombinato tutto i piani. "In un periodo in cui Palermo - afferma il vicesindaco Sergio Marino - è piena di eventi e manifestazioni, invitiamo tutti coloro che vogliono organizzare iniziative di questo tipo a provvedere con il dovuto anticipo e, inoltre, per una ovvia questione deontologica, a non avviare la vendita dei biglietti fin quando non si abbia certezza della possibilità di svolgere la manifestazione". Il Comune, che secondo quanto riferito dagli organizzatori avrebbe patrocinato la manifestazione musicale, è uno degli interlocutori ai quali si sono rivolti rivolgendo per cercare di salvare il salvabile: l'intenzione, nella peggiore delle ipotesi, è quella di spostare tutto a domani nei locali del Reuse e quanto prima si attendono ulteriori comunicazioni ufficiali su ciò che accadrà.

In foto la band dei Marlene Kuntz

marlene-kuntz-2

"Abbiamo tutti i permessi. La Commissione comunale - spiega a PalermoToday uno degli organizzatori, Martina Matranga - si era riunita proprio ieri. Abbiamo consegnato i documenti richiesti tramite Pec come ci era stato chiesto di fare e alle 13 di oggi, a poche ore dai concerti, sono arrivati due commissari della Questura che ci hanno consegnato una diffida nella quale ci spiegavano che non c'erano i tempi per organizzare il servizio di ordine pubblico". Dopo decine di telefonate e corse da Villa Filippina alla Questura, passando per Palazzo delle Aquile, nessuna buona notizia: "Abbiamo chiesto un'udienza straordinaria al Sindaco, abbiamo cercato gli assessori e provato a contattare il Questore o chi per lui. Nessuno - prosegue Matranga - ci ha dato degnato di attenzione. Recentemente, in 24 ore, è stato spostato un grande concerto - quello di Fabri Fibra - dal Castello al Mare al Foro Italico. Perchè questo ostruzionismo nei nostri confronti?".

La Creative Factory, orgogliosa del lavoro svolto sino ad oggi, ha annunciato che non rinuncerà al festival e sposterà performance e concerti in un'altra location, il Reuse di via dell'Arsenale. I circa 200 spettatori che già avevano acquistato il biglietto, quindi, possono tirare un sospiro di sollievo perchè non dovrebbero perdersi i concerti dei loro gruppi preferiti. "Ci stiamo impegnando affinchè non salti un festival indipendente che si poneva l'obiettivo di portare artisti di fama internazionale a Palermo. Noi potremmo fare una brutta figura con i nostri sponsor e i privati, ma cercheremo di evitarlo, ma a fare una figuraccia è la città", conclude Matranga.

Sulla vicenda sono intervenuti i responsabili dell'associazione Urania che gestisce il Parco di Villa Filippina: "La nostra associazione dichiara di essere estranea ai motivi che hanno portato la Questura di Palermo a non concedere i permessi alla Creative Factory. L'area esterna della villa è stata dichiarata agibile e a norma con tutti i documenti necessari a fronte di un'attenta e minuziosa verifica fatta dalla Commissione comunale di vigilanza per il pubblico spettacolo che si è riunita ieri mattina. Inoltre gli spettacoli di giorno 16 e 17 giugno non rientrano nella programmazione estiva ufficiale del Teatro Arena Villa Filippina 2018. Le due cose sono separate".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Problemi con le autorizzazioni, salta lo Zyz fest a Villa Filippina: "Spostiamo i concerti"

PalermoToday è in caricamento