Cronaca

Università, ricercatore palermitano risolve un problema matematico senza risposta da 20 anni

Il lavoro di Francesco Tulone è stato pubblicato dalla prestigiosa rivista Proceedings of the American Mathematical Society Il

Un ricercatore dell'Università di Palermo, Francesco Tulone (in foto), ha risolto un problema matematico aperto da 20 anni. Il suo lavoro è stato pubblicato dalla prestigiosa rivista Proceedings of the American Mathematical Society II.

"Tanta passione per la ricerca, una buona dose di perseveranza e un pizzico di fortuna hanno portato ad un ottimo risultato", ha commentato sul suo profilo Facebook.

L'articolo, scritto in collaborazione con i matematici Paul Musial e Valentin Skvortsov delle Università di Chicago e di Mosca, contrariamente a tutta la teoria classica, e per la prima volta, dà una risposta negativa grazie ad un controesempio di una funzione HKr-integrabile (nel senso di Henstock e Hurzweil), ma non Pr-integrabile (nel senso di Perron).

Nella teoria classica della integrazione i due integrali, con il metodo di Perron e quello di Henstock-Kurzweil, si sono sempre dimostrati equivalenti. Si pensava che fosse così anche per il Pr-integral e l’HKr-integrale. Nel 2004 si è dimostrato HKr-integrale è una estensione del Pr-integrale, ma a partire da quella data è rimasto un problema aperto per la comunità dei matematici l'inclusione b opposta. Adesso dall'Università di Palermo una soluzione scientificamente attendibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, ricercatore palermitano risolve un problema matematico senza risposta da 20 anni

PalermoToday è in caricamento