menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prizzi, in arrivo il progetto per consolidare le vie di fuga del paese

L'Ufficio contro il dissesto idrogeologico ha aggiudicato la gara ad un'impresa nissena. Per sanare l'effetto destabilizzante creato dalla spinta della collina retrostante sarà necessario realizzare una serie di paratie e poi ripristinare il manto stradale

Possono partire a Prizzi le indagini che consentiranno di progettare il consolidamento di un'area di notevole importanza per il Comune del Palermitano: quella compresa tra il corso Finocchiaro Aprile e la via Alcide De Gasperi, due arterie stradali che costituiscono le vie di fuga del paese. Il via libera all'iter che consentirà di mettere finalmente in sicurezza l'intera zona è arrivato grazie all'intervento dell'Ufficio contro il dissesto idrogeologico, che fa capo al governatore siciliano Nello Musumeci.

La struttura commissariale diretta da Maurizio Croce ha affidato l'incarico alla Litos Progetti di Santa Caterina Villarmosa, impresa che si è aggiudicata la gara con un ribasso del 54% e che si appresta a compiere i rilievi necessari per pianificare i lavori. Nella zona, a partire dai primi anni '80, la spinta della collina retrostante ha progressivamente avuto effetti destabilizzanti sui fabbricati e sull'asfalto, dove evidenti e profonde risultano diverse lesioni.

Particolarmente danneggiati i muri di contenimento che sono ubicati lungo le due arterie. Sarà pertanto necessario realizzare una serie di solide paratie, con cordoli di coronamento, in grado di porre fine ai dissesti in corso per poi procedere al ripristino del manto stradale ormai compromesso in più punti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento