Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca Via Torino

Aggressione omofoba in via Torino, l'autore si giustifica su Facebook

Secondo la polizia, l'autore dell'aggressione nell'internet point di via Torino avrebbe pubblicato una fotografia di se stesso con il martello in mano. Ma il magistrato non convalida l'arresto

Prima lo picchia e poi pubblica una foto per giustificare il folle gesto. Secondo le prime ricostruzioni, l'aggressione avvenuta ieri nell'internet point di via Torino all'indirizzo di un romeno sarebbe attribuibile a M.L., giovane senza fissa dimora, il quale avrebbe postato una foto compromettente sul suo profilo Facebook.

M.L è stato ritrovato questa mattina a piazza Politeama dopo una notte di ricerche. Gli agenti della polizia, spulciando il computer utilizzato nell'internet point dal presunto aggressore, sarebbero risaliti all'identità del giovane il quale - secondo quanto riporta Repubblica.it - avrebbe condiviso una foto sul social network che lo ritraeva con un martello in mano. A corredo dell'immagine un commento nel quale giustificava la propria azione quale gesto di pulizia etnica.

Il magistrato, però, non ha ritenuto sufficienti i presupposti per convalidare l'arresto, disponendo così che il giovane venisse liberato. Gli investigatori dell'ufficio prevenzione generale hanno comunque richiesto che vengano prese ugualmente misure nei suoi confronti. Il romeno aggredito ha riportato diverse lesioni alla testa guaribili in sette giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione omofoba in via Torino, l'autore si giustifica su Facebook

PalermoToday è in caricamento