rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Collegio degli infermieri, sospetti brogli elettorali: lanciata petizione online

Pochi giorni fa, una quindicina di schede sono state sequestrate dai carabinieri, mentre era ancora in corso lo spoglio all’ospedale Civico. Adesso alcuni sanitari chiedono di annullare il voto e tornare alle urne

È alta la tensione tra gli infermieri di Palermo, dopo la denuncia di presunti brogli alle elezioni per il rinnovo del collegio provinciale Ipasvi. Pochi giorni fa, una quindicina di schede sospette sono state sequestrate dai carabinieri di corso Calatafimi, mentre era ancora in corso lo spoglio nel padiglione oncologico dell’ospedale Civico.

Gli occhi sono puntati su alcune schede sospette che – secondo quanto denunciato – presenterebbero la stessa grafia. Ma il presidente uscente del collegio Ipasvi, Francesco Gargano, che coordinava le operazioni di scrutinio, nonostante le proteste degli infermieri, è andato avanti con lo spoglio, mettendo però da parte le schede contestate. Dopo essere stati chiamati da alcuni sanitari, i carabinieri sono arrivati al seggio la sera stessa dello spoglio e successivamente hanno registrato la formale denuncia di cinque infermieri: Giuseppe D'Anna, Antonino Amato, Giuseppe Intravaia, Calogero Gugliotta e Vincenzo Gargano.

Mentre sono ancora in corso le indagini dei carabinieri, è stata lanciata una petizione online che in poche ore ha già raccolto centinaia di firme, per chiedere di annullare le elezioni e tornare al voto con un seggio composto da commissari inviati dalla Federazione nazionale Ipasvi.

Dall'11 al 13 novembre, hanno votato 2.500 infermieri palermitani. Ad essere stati eletti sono stati undici membri della lista del presidente uscente e quattro della lista alternativa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collegio degli infermieri, sospetti brogli elettorali: lanciata petizione online

PalermoToday è in caricamento