Petralia Sottana, continua la protesta dei sindaci delle Madonie in ospedale

I primi cittadini vogliono evitare che il laboratorio di analisi attualmente attivo diventi un semplice punto prelievi. Il presidio, a staffetta, andrà avanti almeno fino a lunedì quando è previsto un incontro con il direttore del distretto dell’Asp 6 di Palermo Gianfranco Licciardi

Continua il presidio dei sindaci delle Madonie all’Ospedale Madonna dell’Alto di Petralia Sottana. Oggi è stata la volta del primo cittadino di Petralia Soprana Pietro Macaluso. Per tutta la mattinata, nella Sala riunione al quarto piano del nosocomio, assieme al sindaco e al presidente del Consiglio Leo Agnello si sono alternati assessori e consiglieri comunali. La decisione di presidiare la struttura è arrivata dopo aver appreso, senza tra l'altro alcuna nota ufficiale, che il laboratorio di analisi attualmente attivo potrebbe diventare da un momento all'altro un semplice punto prelievi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presidio del Comune di Petralia Soprana segue quello di Castellana Sicula e Petralia Sottana. In attesa di incontrare il direttore del distretto dell’Asp 6 di Palermo Gianfranco Licciardi lunedì prossimo, domani sarà la volta del sindaco di Gangi, domenica quello di Blufi e lunedì Geraci Siculo. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento