Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Giuseppe Garibaldi

"Meno tasse e più servizi": il movimento dei disoccupati torna in piazza

In 50 circa hanno messo in atto un presidio di fronte alla sede dell'assessorato alla Politiche sociali per chiedere nuove misure di contrasto alla povertà

Presidio del movimento Disoccupati organizzati e Alba Cub Palermo di fronte all'assessorato alle Politiche sociali del Comune,  in via Garibaldi, questa mattina. I manifestanti, circa una cinquantina di persone, chiedono un tavolo di confronto permanente tra istituzioni e cittadini per discutere e trovare insieme nuove misure di contrasto alla povertà. "Una richiesta che era stata già avanzata all'assessore Giuseppe Mattina che - dicono i manifestanti - si era reso disponibile alla costruzione di un simile percorso comune. A distanza di qualche settimana però nessuna convocazione né passo avanti è stato fatto. Da qui la scelta di manifestare". 

I disoccupati organizzati auspicano che gli enti locali facciano la propria parte in tema di accessibilità ai servizi pubblici e riduzione delle tasse per gli indigenti. "Insieme agli assessori comunali e la commissione bilancio del Comune - afferma Emmanuele Surdi, uno dei portavoce del movimento – si potrà valutare se per il prossimo futuro sarà possibile esentare o comunque ridurre imposte comunali per le fasce più disagiate oltre che la gratuità di servizi pubblici quali i trasporti urbani, scuole, mense e asili. Questo, almeno, è il nostro auspicio". 

Dopo il presidio un gruppo di disoccupati è stato ricevuto dall'assessore: "Mattina - concludono dal movimento - ha ribadito il suo impegno all'avvio di questo percorso comune e quindi all'istituzione del tavolo permanente. Ci si è infine dati appuntamento al 19 gennaio quando il Movimento incontrerà l'assessore insieme al suo collega Antonino Gentile, assessore al Bilancio".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Meno tasse e più servizi": il movimento dei disoccupati torna in piazza

PalermoToday è in caricamento