Presidente collegio geometri Garofalo al neo assessore Di Dio: "Più attenzione per professionalità tecniche"

I geometri auspicano una seria ed effettiva riorganizzazione del polo tecnico fondata sulla velocizzazione dei tempi di lavorazione delle pratiche

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Il Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Palermo augura buon lavoro al professore Vincenzo Di Dio , nominato assessore comunale all’Edilizia privata, un settore nevralgico per l’economia cittadina”: così il presidente Carmelo Garofalo si rivolge al nuovo esponente della giunta Orlando. “L’auspicio è che Di Dio presti attenzione alle professionalità tecniche che, a vario titolo, si interfacciano quotidianamente con gli uffici comunali dell’Edilizia privata – afferma il presidente del Collegio – e che hanno bisogno di un’interlocuzione costante con dirigenti e funzionari, una necessità che la categoria dei geometri ha sempre invocato al fine di rendere all’utenza servizi di elevata qualità e contribuire così al rilancio dell’economia a Palermo”.

“Essendo egli stesso un tecnico, nella fattispecie un ingegnere – aggiunge Garofalo – siamo certi che il nuovo titolare dell’Edilizia privata conosca molto bene le istanze e le aspettative dei professionisti del settore: confidiamo pertanto in una riorganizzazione seria ed effettiva degli uffici fondata soprattutto sulla velocizzazione dei tempi di lavorazione delle pratiche e sull’eliminazione della burocrazia nell’accezione più farraginosa del termine”. “I geometri – conclude – ribadiscono la disponibilità al dialogo, al confronto e a tutte le forme di collaborazione che sarà possibile instaurare all’insegna dell’esclusivo interesse della città ”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento