Venerdì, 12 Luglio 2024
Sanità

Dieci mesi per una visita alla tiroide, anzi no: "Il controllo si può fare subito, c'è stato un difetto di comunicazione"

Il caso di una paziente che soffre di una malattia autoimmune: "Quando mi hanno detto che avrei dovuto aspettare fino a ottobre o andare a Lampedusa, stentavo a crederci". L'azienda sanitaria: "Ci scusiamo per il disagio, prenotazione possibile nei tempi previsti dallo specialista"

"Quando mi sono sentita rispondere dall'operatore del Cup (Centro unico prenotazioni) che per una visita di controllo alla tiroide avrei dovuto aspettare fino a ottobre o andare a Lampedusa per accorciare i tempi di un paio di mesi, stentavo a crederci".

Inizia così il racconto di Gabriella Grimaldi, paziente in cura da un endocrinologo dell'Asp, affetta da tiroidite di Hashimoto: un'infiammazione cronica che ciclicamente va monitorata. La signora si è così recata ieri in presenza all'ufficio Ticket del presidio territoriale della Guadagna nella speranza di "trovare qualche spazio libero". Niente. Anche qui lo stesso ritornello: "Prima del 5 ottobre non se ne parla", segnala Grimaldi a PalermoToday.

Dieci mesi d'attesa. Troppi per una visita medica specialistica programmata, che di norma dovrebbe essere fatta entro sei mesi. Troppi per una paziente che soffre di una malattia autoimmune. Accade anche questo, purtroppo, nel vituperato sistema sanitario regionale. Anzi no. "In base a una simulazione effettuata alle ore 14 di oggi al Cup aziendale - fa sapere l'Asp - le prime visite utili di endocrinologia sono per l'11 gennaio al Pta Biondo, il 12 gennaio al Pta Centro di via Cusmano e per il 13 gennaio al Pta Enrico Albanese. La richiesta dell'utente si riferisce, invece, ad una visita di controllo che può e deve essere pianificata d'intesa con lo specialista che ha in cura la paziente. L'agenda Cup prevede, infatti, slot liberi e dedicati per tali prestazioni".

"Nello scusarci con l'utente per il disagio arrecato dovuto probabilmente ad un difetto di comunicazione - conclude l'Asp - la invitiamo a inviare la richiesta all'indirizzo di posta elettronica coordinamentocup@asppalermo.org. La struttura provvederà a prenotare la visita nel rispetto dei tempi previsti dal controllo indicato dallo specialista".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci mesi per una visita alla tiroide, anzi no: "Il controllo si può fare subito, c'è stato un difetto di comunicazione"
PalermoToday è in caricamento