Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Un premio per ricordare l'endocrinologo Marco Attard: in palio 3 mila euro 

C'è tempo fino al 10 settembre per partecipare. Il concorso, istituito dall'Associazione medici endocrinologi e dall'Italian thyroid cancer observatory, è rivolto ai medici ricercatori, con meno di 40 anni

L'endocrinologo Marco Attard

Un premio per ricordare l'endocrinologo dell'Ospedale Cervello Marco Attard, scomparso prematuramente nel 2017. Ad istituirlo l'Associazione medici endocrinologi (Ame) e l'Italian thyroid cancer observatory (Itco). C'è ancora qualche giorno per partecipare alla prima edizione: scadranno infatti il prossimo 10 settembre i termini del bando per il concorso. Il vincitore riceverà 3 mila euro. 

"Il Premio - spiega Vincenzo Toscano, presidente dell'Ame - sarà assegnato a giovani medici ricercatori con l’auspicio che la memoria di Marco Attard rappresenti un esempio ed uno stimolo per la loro futura attività professionale. Il bando è aperto a medici ricercatori (under 40) e sarà assegnato all’autore di un articolo comparso in un database della letteratura medica internazionale nell’anno 2017 che abbia come tema il ruolo dell’ecografia del collo nella diagnostica della patologia tiroidea. L’autore deve essere di nazionalità italiana e il suo contributo alla stesura del lavoro deve essere ben valutabile”.

Marco Attard nel corso della sua carriera si è contraddistinto per il suo spirito pioneristico ed innovativo. “È stato - ricorda Sebastiano Filetti, presidente Itco - uno dei primi medici nel panorama dell’endocrinologia internazionale ad introdurre negli anni ’80 le tecniche ecografiche nella diagnostica dei noduli tiroidei benigni e maligni: oggi l’ecografia del collo è al centro di tutti i protocolli diagnostici tiroidei promossi dalle linee guida internazionali. È stato autore di studi sulla patologia tiroidea che hanno influenzato e che tuttora influenzano la pratica clinica internazionale. Ha contribuito alla creazione dell’Itco, una rete di Centri impegnati nella gestione della patologia nodulare tiroidea benigna e maligna, con l’obiettivo di creare un terreno condiviso di confronto e di promozione della ricerca scientifica e dell’assistenza clinica. Ha avuto ruoli di rilievo nel comitato direttivo e scientifico dell’Ame”.

“Il dottor Attard ha sempre creduto nel ruolo dei pazienti per i pazienti - afferma Luisa La Colla, presidente del Comitato delle associazioni dei pazienti endocrini, - ed ha concorso nel fondare una delle più antiche associazioni di pazienti affetti da patologie tiroidee (ATTA), nella quale ha operato durante tutta la sua vita professionale”.

I candidati al premio dovranno inviare il lavoro con firma originale del proponente via e-mail alla segreteria Ame (segreteria@associazionemediciendocrinologi.it). Una commissione giudicatrice - composta da Cosimo Durante, Andrea Frasoldati, Piernicola Garofalo ed Enrico Papini - valuterà gli scritti. Il Premio sarà consegnato nel corso del sesto Thyroid UpTodate 2018 “Linee Guida e Pratica Clinica” che si terrà a Roma il 28 e 29 settembre 2018.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un premio per ricordare l'endocrinologo Marco Attard: in palio 3 mila euro 

PalermoToday è in caricamento