menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

StraPapà, il Comune premia le scuole: buoni libri e palloni per i partecipanti

A consegnare i premi, al Parco della Salute del Foro Italico, l'assessore Barbara Evola. Primi tre classificati gli istituti  D.D. De Gasperi – Collodi, D.D. Monti Iblei – Ghandi e la D.D. Garzilli – Trinacria

Denaro da spendere in libri e un tris di palloni (calcio, pallavolo, basket). E' questo il premio, consegnato stamani al Parco della Salute del Foro Italico, alla  D.D. De Gasperi – Collodi, la scuola con più partecipanti alla StraPapà, la gara podistica che si è svolta lo scorso 19 marzo nel centro storico. Al secondo e terzo posto la D.D. Monti Iblei – Ghandi e la D.D. Garzilli – Trinacria che hanno ricevuto un tris di palloni e un buono acquisto per un libro.

Presenti e premiati oggi anche gli istituti: I.C. Giotto – Cipolla, I.C. Gentili – Pitrè, L. Da Vinci – Carducci, D.D. Gabelli, I.C. Uditore/ Setti Carraro, I.C. Politeama (plessi La Masa, Serpotta, Federico II), I.C. Mantegna – Bonanno, che hanno ricevuto un tris di palloni e buoni sconto per libri. I.C. Pestalozzi – Cavour, I.C. Capuana, Istituto Valdese, I.C. Rapisardi – Garibaldi, D.D. Partanna Mondello – plesso Riso, Scuola V.E. Orlando, I.C. Rita Atria, Rita Levi Montalcini, Perez Madre Teresa di Calcutta (pallone calcio e un buono libro). San Giuseppe e I.C. Boccadifalco Tomasi di Lampedusa (buoni sconto per libri).

"La StraPalermo - afferma l'assessore alla Scuola Barbara Evola - ha voluto rendere protagonisti di un evento sportivo quei giovani, portatori di differenti disabilità, che troppo spesso a causa dell’indifferenza nella società odierna non riescono a trovare spazi di crescita in tutti i campi, includendo anche i ragazzi autistici, per i quali giornate come queste possono essere finestre spalancate sul mondo esterno, momenti di normalità per quelle famiglie che dedicano loro gran parte dell’esistenza con coraggio, amore e spirito di abnegazione. Un’occasione per vivere insieme una festa, ma anche un momento di riflessione su chi è stato lasciato indietro e deve essere aiutato a camminare insieme agli altri. Ringrazio infine gli organizzatori, i partecipanti e tutti i cittadini che sono intervenuti così numerosi alla manifestazione con l’augurio che la StraPalermo diventi nei prossimi anni sempre più partecipata e ricca di contenuti.” 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento