Cronaca

Precari dell’Asp pronti a nuove proteste: "Subito la stabilizzazione"

La Fials Palermo ha indetto un’assemblea del personale ex Lsu e dei contrattisti per discutere della vertenza in vista della scadenza della legge che consente la loro assunzione

Precari dell’Asp pronti a nuove azioni di protesta. Mercoledì prossimo nella sede dell'ex ospedale psichiatrico, la Fials Palermo ha indetto un’assemblea del personale ex Lsu e dei contrattisti, oggi in stato di agitazione, per discutere della vertenza in vista della scadenza della legge che consente la loro stabilizzazione.

"Nel 2020 infatti - si legge in una nota del sindacato - è consentita l'assunzione diretta dei lavoratori, anche in soprannumero rispetto alla dotazione organica, per le regioni che hanno allocato le risorse. Una deroga possibile grazie alla vituperata legge Madia. Un’opportunità non colta dall’Asp che invece, nonostante il divieto di creare nuovo lavoro flessibile, continua ad assumere nuovi precari operatori Ced, da tutta la Sicilia e senza scorrere tutte le graduatorie ancora vigenti".

La Fials Palermo guidata dal segretario Enzo Munafò e dal segretario aggiunto Giuseppe Forte affronterà altri problemi come “il ridimensionamento dell'assegnazione di personale amministrativo avvenuto in alcuni distretti e ospedali, facendo registrare un rallentamento dei servizi e le assegnazioni dei dipendenti che sono da rivedere unitamente all'attivazione della mobilità interna”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precari dell’Asp pronti a nuove proteste: "Subito la stabilizzazione"

PalermoToday è in caricamento