Cronaca Politeama / Via Ruggiero Settimo

A Palermo ci sono sempre più poveri, già oltre 300 per il pranzo di Natale

Adesioni boom che i volontari della Comunità di Sant'Egidio hanno ricevuto per il tradizionale appuntamento organizzato nella chiesa di Santa Lucia in via Ruggero Settimo e in quella di Santa Maria ai Cancelli

Sono già trecento le adesioni che i volontari della Comunità di Sant'Egidio hanno ricevuto per il tradizionale pranzo di Natale “dei poveri”, organizzato nella chiesa di Santa Lucia in via Ruggero Settimo e in quella di Santa Maria ai Cancelli.

La navata centrale della chiesa nel centro della città, sarà addobbata e trasformata in una sala “ristorante” con  tavoli apparecchiati. Da anni il pranzo di Natale viene organizzato per le persone indigenti, l'anno scorso c'erano quattrocento persone e anche quest’anno ci sara un catering che fornirà antipasti, due primi, secondi e anche il dolce. Ma anche tanti regali per i più piccoli per regalare loro almeno per un giorno un sorriso.

Nei locali attigui alla chiesa di Sant'Agostino invece almeno 250 persone al mese, ciascuna con una tessera verde in mano, aspettano di essere chiamate per ricevere pacchi di pasta, latte, biscotti, pelati, lenticchie. I volontari della comunità distribuiscono i prodotti che fornisce il banco alimentare, ma anche quelli che raccolgono loro per donarli agli indigenti. In fila ci sono pensionati, lavoratori che non riescono ad arrivare a metà mese e tanti disoccupati.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Palermo ci sono sempre più poveri, già oltre 300 per il pranzo di Natale

PalermoToday è in caricamento