"Aranciata, birra, coca": polizia si presenta in spiaggia a Mondello e sequestra tutto

Nove pozzetti frigo portati via, multe per un totale di 1.650 euro. E' il bilancio della maxi operazione messa a segno dal personale dell'ufficio locale marittimo intervenuto con gli uomini della Capitaneria di porto di Palermo e i poliziotti

La polizia e la guardia costiera effettuano il sequestro a Mondello

Nove pozzetti frigo sequestrati, multe per un totale di 1.650 euro. E' il bilancio della maxi operazione messa a segno ieri a Mondello dal personale dell'ufficio locale maritto intervenuto in spiaggia con gli uomini della Capitaneria di porto di Palermo, i poliziotti del commissariato Mondello, gli agenti del reparto prevenzione crimine Questura. Hanno partecipato al blitz anche i vigili e la Rap. L'operazione si inquadra nell'ambito delle attività di controllo integrato del territorio svolto nella spiaggia di Mondello.

"Sono stati rinvenuti e rimossi nove pozzetti frigo utilizzati per l'esercizio abusivo di somministrazione di alimenti e bevande - si legge in una nota -. Al termine dell'attività, coordinata dalla questura di Palermo, sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 1.650 euro. Il materiale rimosso è stato consegnato ai servizi comunali per il successivo smaltimento, mentre i prodotti contenuti nei pozzetti - bevande in bottiglie e lattine - sono stati devoluti in beneficenza all'associazione onlus Arnibas di Palermo".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, ordinanza restrittiva di Musumeci: "Chiuse fino al 16 gennaio tutte le scuole"

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Cervello, irrompe in un reparto Covid e (senza mascherina) urla ai medici: "Voglio vedere mio padre"

Torna su
PalermoToday è in caricamento