rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Povia ha il Covid, il palermitano Cartabellotta (Gimbe) lo provoca: "Finché i cretini fanno eh"

Il medico presidente della fondazione che pubblica i dati sui contagi, ha commentato via Twitter la positività dell'artista parafrasando il famoso ritornello: "Nessuna presa in giro, era il copia-incolla del testo di una sua canzone. Gli attacchi sono arrivati da tutte le parti, ho ricevuto anche minacce di morte"

"Sono positivo con carica bassa, sto bene": così il cantautore Povia avrebbe annunciato nelle scorse in un messaggio inviato agli organizzatori la sua assenza all'evento genovese contro il green pass in piazza della Vittoria dove era atteso domenica pomeriggio. Gli organizzatori avrebbero sentito l'artista le cui posizioni contro il vaccino per il Covid, definito "un siero", sono note da tempo. "Non era in formissima ma siamo tranquilli", il racconto di una delle organizzatrici.

Tra le reazioni c'è anche quella di Nino Cartabellotta. Il medico palermitano, presidente della fondazione Gimbe che pubblica i dati sui contagi, ha commentato via Twitter parafrasando il famoso ritornello del brano di Povia che lo ha reso noto "I bambini fanno ooh": "Finchè i cretini fanno(eh) / Finchè i cretini fanno(ah) / Finchè i cretini fanno “boom", ha scritto, aggiungendo l’hashtag #povia.

Nino Cartabellotta è stato travolto dalle polemiche. Lui ha replicato così a Radio Cusano Campus: "Nessuna presa in giro, era il copia-incolla del testo di una canzone di Povia. Gli attacchi sono arrivati da tutte le parti, ho ricevuto anche minacce di morte. Questo la dice lunga sul fatto che la libertà di espressione secondo i no vax deve essere garantita solo a chi diffonde teorie complottiste, gli altri non possono neanche fare un po’ di ironia".

Nel frattempo, Povia dai suoi social è intervenuto per smentire il fatto che sia stato scartato dalla commissione che ha selezionato i cantanti in gara a Sanremo 2022. "Leggo scemenze", ha scritto postando il passaggio di un articolo che lo includeva in un elenco di esclusi dal festival. "Sono anni che non mi presento, ci tengo a dirlo. Per motivi ideologici e politici, la Rai e cioè il governo, non ammetterebbe mai a Sanremo un cantautore che contesta le scelte schizofreniche, illogiche, anti-costituzionali e anti-scientifiche del governo stesso. Il tutto si ridurrebbe ai soliti termini usati da chi ha un handicap ideologico e cioè 'Novax' (il termine corretto è NoCovid19Vax, perché i vaccini nella vita li abbiamo fatti), 'Omofobo' altro termine ideologico che non vuol dire nulla, 'Fass1sta, razz1sta, Popul1sta'... insomma vi rimando ad una canzone presentata a Sanremo qualche anno fa: 'La terminologia dei bimbiminkia'", ha proseguito linkando il brano. "Sentite il boato e immaginatela ai Sanremo dei governi tecnici", ha concluso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Povia ha il Covid, il palermitano Cartabellotta (Gimbe) lo provoca: "Finché i cretini fanno eh"

PalermoToday è in caricamento