Venerdì, 19 Luglio 2024
Parcheggi selvaggi / Politeama / Via Giosuè Carducci

Posti per disabili occupati, adesivi sulle auto in centro: "Questo diritto l'ho pagato sulla mia pelle"

La segnalazione di un lettore a PalermoToday e l'invito a riflettere sui messaggi che, da un mese a questa parte, vengono attaccati sui parabrezza delle macchine: un atto di ribellione che chiama in causa la polizia municipale e prim'ancora i semplici cittadini

"Il diritto a questo parcheggio l'ho pagato sulla mia pelle. Che diritto hai tu di togliermelo?". Il messaggio - chiaro, esplicito, incisivo - è stampato su adesivi che, da un mese a questa parte, vengono attaccati sui parabrezza delle auto che occupano abusivamente i parcheggi riservati ai disabili.

La segnalazione arriva da un lettore di PalermoToday, che ne ha fotografati un paio in alcune strade del centro: ad esempio in via Carducci e in via XX Settembre. Un atto di ribellione a quello che, più che un malcostume, è un vero e proprio sopruso.

L'adesivo sui parabrezza delle auto che sottraggono posti ai disabili diventa in questo caso anche uno strumento di comunicazione che punta, in modo educato e civile, a scuotere le coscienze di chi parcheggia in modo selvaggio e, allo stesso tempo, a invocare più controlli da parte della polizia municipale. Nonché il cosiddetto controllo sociale.

E' vero infatti che servono multe e tolleranza zero nei confronti di chi non rispetta le regole del Codice della Strada - e questa è prerogativa di chi si occupa della repressione - ma serve pure un cambiamento culturale rispetto a certi fenomeni che prima dei vigili vanno "sanzionati" dai cittadini. Perché anche chi vede il posto riservato ai disabili occupato da un'auto che non a titolo per starci e si volta dall'altra parte è complice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posti per disabili occupati, adesivi sulle auto in centro: "Questo diritto l'ho pagato sulla mia pelle"
PalermoToday è in caricamento