Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

"Un euro e la macchina è al sicuro", blitz contro i posteggiatori abusivi: multati in 43

I carabinieri li hanno fermati nei pressi di scuole, ospedali e uffici pubblici. Sono state elevate sanzioni che complessivamente arrivano a 35 mila euro

Multe per un totale di trentacinquemila euro a 43 uomini, tutti di età compresa tra i 35 e i 64 anni. Si tratta dell'esito dei controlli eseguiti dai carabinieri della compagnia di Piazza Verdi e dei colleghi di San Lorenzo contro i parcheggiatori abusivi.

Il servizio è scattato dopo un’attività di osservazione con cui i militari dell’Arma "hanno notato alcuni soggetti che, avvicinandosi agli automobilisti che stavano parcheggiando la propria autovettura lungo la strada, chiedevano una 'cosa a piacere' tra uno e due euro a veicolo per poter avere un parcheggio 'sicuro'". I carabinieri si sono concentrati nei luoghi di maggior affluenza, dal centro storico (zona Cala, piazza Marina, piazza Borsa, piazza Verdi, via Volturno) allo stadio (viale Del Fante) alla stazione ferroviaria ( piazza Giulio Cesare ) nonché lungo via Messina Marine in prossimità delle strutture ospedaliere.

I posteggiatori, tutti palermitani, svolgevano tranquillamente la propria attività a poca distanza di scuole, ospedali e uffici pubblici. Per la maggioranza di loro è stato notificato anche l’ordine di allontanamento.

Nel corso del blitz i carabinieri della compagnia di San Lorenzo hanno denunciato C.G.S, palermitano di 40 anni, perché nonostante fosse sottoposto a Daspo urbano per 6 mesi svolgeva l’attività di parcheggiatore abusivo. Stessa sorte per A.J.K., 44enne originario del Ghana perchè in Italia irregolarmente. I militari della compagnia di Piazza Verdi hanno denunciato D.C.I. 28enne palermitano, per avere violato il divieto di accedere nella zona di via Messina Marine emesso il 22 settembre scorso a suo carico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un euro e la macchina è al sicuro", blitz contro i posteggiatori abusivi: multati in 43

PalermoToday è in caricamento