rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Bagheria

Bagheria, posteggiatore a 6 anni: sequestrato terreno trasformato in parcheggio abusivo

Operazione della polizia: sorpreso un bambino "al lavoro" e multato il nonno. Nel mirino un'intera famiglia che aveva asfaltato un'area vicino al mercatino per trasformarla in parcheggio senza aver mai ottenuto alcuna autorizzazione

Quella famiglia di pregiudicati bagheresi ci “aveva visto lungo”. Così aveva deciso di asfaltare e trasformare in area parcheggio un terreno di loro proprietà vicino al mercatino ma senza aver mai ottenuto alcuna autorizzazione. Operazione della polizia a Bagheria che oggi ha sequestrato una vasta area che era diventata un maxi parcheggio abusivo in via Donne vittime della violenza. Il sequestro è la conseguenza di un accesso ispettivo realizzato dai poliziotti con gli agenti della polizia municipale.

A gestire l'area parcheggio era il nonno, insieme al nipote di sei anni, sorpreso dai poliziotti a chiedere i soldi agli automobilisti che parcheggiavano. Così sono scattati i sigilli. "L’anziano capofamiglia - dicono dalla questura - forniva a chi si recava al mercatino un comodo, seppur illecito, servizio di guardiania delle auto. Agli agenti non è sfuggita la 'solerzia' con la quale 'lavoravano' di questi posteggiatori".

Quando i poliziotti e i vigili sono arrivati hanno notato il bimbo di sei anni che chiedeva denaro, indicando improvvisati stalli agli automobilisti. "A 'imbeccare' il bambino - spiegano dalla questura era proprio il nonno. Il personale intervenuto ha verificato come l’intera attività si svolgesse in spregio di ogni norma ed in assenza di ogni autorizzazione, per questo motivo è scattato il sequestro del terreneo, mentre nei confronti del nonno è scattata la multa prevista per i posteggiatori abusivi".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria, posteggiatore a 6 anni: sequestrato terreno trasformato in parcheggio abusivo

PalermoToday è in caricamento