Poste Italiane, locali in comodato d'uso al Comune di Alia

Soddisfazione è stata espressa dal primo cittadino del comune palermitano, Felice Guglielmo: "Atto di grande valore per la comunità"

Nella foto, il responsabile Area Immobiliare Sicilia di Poste Italiane Pierluigi Perretta e il sindaco del Comune di Alia Felice Guglielmo

Alla presenza del sindaco Felice Guglielmo e di alcuni rappresentanti aziendali, oggi Poste Italiane ha ceduto in comodato d’uso gratuito all’amministrazione comunale di Alia i locali al primo piano dell’immobile di via Vittorio Emanuele 11. Soddisfazione è stata espressa dal primo cittadino del comune palermitano per questo atto di grande valore per la comunità. 

Con il gesto di oggi si concretizza uno dei dieci impegni che Poste Italiane ha assunto durante l’incontro Sindaci d’Italia del 26 novembre scorso a Roma rafforzando un progetto immobiliare più ampio ed articolato su tutto il territorio nazionale. 

"L’Azienda - si legge in una nota - in coerenza con la sua missione sociale, ha individuato alcune aree e alcuni immobili di proprietà per offrirli ad uso gratuito alle comunità locali.  Poste Italiane, grazie alla sua presenza capillare in tutti i Comuni d’Italia, intende con tale impegno confermare la grande attenzione e sensibilità alle realtà territoriali. L'iniziativa è coerente con i principi ESG sull'ambiente, il sociale e il governo di impresa, rispettati dalle aziende socialmente responsabili, che contribuiscono allo sviluppo sostenibile del Paese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

Torna su
PalermoToday è in caricamento