rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Sbarcano al porto con 8 chili di sigarette di contrabbando nelle loro auto: due denunciati

Nei guai due tunisini arrivati con la nave "Catania". Sono stati scoperti dalla guardia di finanza e dagli uomini delle Dogane nell'ambito dei controlli effettuati nell'area extra-Schengen. Le stecche erano nascoste nei sedili, nel portabagagli e nel vano motore dei veicoli

Sono sbarcati al porto con auto "imbottite" di sigarette di contrabbando, ma lo stratagemma è stato scoperto dai finanzieri del comando provinciale e dai funzionari delle Dogane e così per due cittadini tunisini - appena sbarcati dalla nave “Catania” proveniente da Tunisi - è scattata la denuncia. Si tratta di due distinte attività ispettive svolte presso la cosiddetta area extra - Schengen del porto, riservata ai
controlli di persone, veicoli e merci provenienti dall’estero. Complessivamente sono stati sequestrati otto chili di "bionde".

"L’attività info-investigativa svolta dai finanzieri sulle liste passeggeri prima dello sbarco basata sull’elaborazione di precisi alert di rischio, permetteva di selezionare, tra gli altri, i due passeggeri sospetti - spiegano dalle fiamme gialle -. Nel corso del controllo, i finanzieri, insospettiti dal comportamento tenuto dai passeggeri stranieri, hanno approfondito le ricerche all’interno dei veicoli sui quali viaggiavano". Sono così state individuate 28 stecche e 100 pacchetti di sigarette, per un peso complessivo di 8 chili, "abilmente
occultati nei sedili posteriori, nelle paratie del bagagliaio e nel vano motore delle auto". E' scattato il sequestro preventivo delle sigarette e la denuncia a piede libero dei due uomini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarcano al porto con 8 chili di sigarette di contrabbando nelle loro auto: due denunciati

PalermoToday è in caricamento