Funzionari delle Dogane in azione al porto, sequestrate 30 tonnellate di pellet

Il prodotto arrivava dalla Tunisia. La merce, sottoposta alle analisi presso il laboratorio chimico territoriale, è risultata essere di una qualità inferiore a quella dichiarata in etichetta. Denunciato l'importatore

Un maxi sequestro di pellet è stato effettuato al porto dai funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli nell’ambito delle operazioni di controllo effettuate sulle merci in importazione. In collaborazione con la guardia di finanza hanno sequestrato quasi 30 tonnellate di legno
eco-combustibile in pellet proveniente dalla Tunisia e destinato a un importatore siciliano.

La merce, sottoposta alle analisi presso il laboratorio chimico territoriale per accertarne la conformità secondo le indicazioni presenti sulla confezione, "è risultata essere di una qualità inferiore a quella dichiarata in etichetta". L’importatore è stato denunciato per vendita di prodotti industriali con segni mendaci all’autorità giudiziaria, che ha convalidato il sequestro dell’intera partita di merce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento