Cronaca

Porticello, sequestrati sei quintali di tonno rosso

Nuova operazione della guardia costiera contro la pesca illegale. Denunciate tre persone, individuato un peschereccio non autorizzato e comminate sanzioni amministrative per 16 mila euro. Il pesce sequestrato è stato venduto all'asta

Nuova operazione della guardia costiera di Porticello contro la pesca illegale di Tonno Rosso. Nel pomeriggio di ieri, i militari coordinati dal comandante Tenente di Vascello Nicola Silvestri, durante una operazione di controllo e repressione dei reati in materia di pesca, hanno posto sotto sequestro circa sei quintali di Tonno Rosso appena sbarcato nel porto. L’operazione ha consentito l’individuazione di tre distinti soggetti dediti al trasporto e detenzione illegale e di un peschereccio non autorizzato alla cattura della suddetta specie ittica.

Il commercio illegale di tonno rosso, oltre a provocare una diminuzione dello stock ittico, “comporta altresì il mancato rispetto delle norme sulla tracciabilità dei prodotti nonché palesi violazioni in materia igienico-sanitaria, evasione fiscale e danno economico agli operatori della pesca che operano nel rispetto delle regole”. Comminate sanzioni amministrative per un totale di 16 mila euro.

Il prodotto ittico giudicato idoneo al consumo umano, dal personale dell’unità operativa veterinaria di Bagheria intervenuto sul posto, è stato venduto all’asta: il ricavato è destinato ai fondi del ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. La guardia costiera di Porticello sottolinea come l’attività di controllo proseguirà regolarmente, a tutela delle specie sottoposte a restrizioni e dei consumatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porticello, sequestrati sei quintali di tonno rosso

PalermoToday è in caricamento