Termini Imerese, bimbo "intrappolato" tra gli scogli: salvato dalla guardia costiera

L'intervento nell'ambito dell'operazione di controllo del territorio "Mare sicuro 2019" portata avanti dalla direzione marittima della Sicilia occidentale

Continua, lungo il litorale sotto la tutela della direzione marittima della Sicilia occidentale, l’operazione "Mare sicuro 2019". Tra venerdì e domenica sono stati effettuati numerosi controlli dalle pattuglie terrestri e dalle unità navali della Guardia Costiera: 932 controlli effettuati in diversi settori del diporto nautico, ambiente e sicurezza della navigazione, che hanno portato a elevare 25 sanzioni amministrative. Durante il fine settimana le unità della Guardia Costiera hanno effettuato diversi interventi di soccorso a bagnanti e diportisti, prestando assistenza a 19 persone.

A Termini Imerese è stato recuperato un bambino rimasto bloccato sulla scogliera, mentre nell’Agrigentino sono state soccorse 3 persone colte da malore in località Scala dei Turchi, raggiunte da un medico tramite elisoccorso. A Pantelleria è stata soccorsa un’unità da diporto con 4 persone a bordo; nel litorale Palermitano sono state soccorse 3 unità con 8 persone, a Trapani si è reso necessario l’intervento del gommone per recuperare 3 bagnanti su un materassino spinti al largo dal forte vento.

Durante i controlli lungo le zone di balneazione o frequentate dai diportisti, sono state elevate numerose sanzioni a natanti sprovvisti di tagliando assicurativo a bordo e, in due casi, a Palermo e a Marsala, si è proceduto al sequestro di un acquascooter e di un gommone per mancanza di assicurazione, con relativo verbale di 848 euro. Sanzionati, a Porto Empedocle, 3 diportisti per sosta all’interno delle acque riservate alla balneazione e a Gela un proprietario di acquascooter per aver lasciato il mezzo sulla battigia. 

Nelle acque antistanti Porticello, il gommone della Guardia Costiera ha recuperato una tartaruga, affidata poi alle cure dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Palermo. Le motovedette della Guardia Costiera sono state impegnate, altresì, nel soccorso di due pescherecci coinvolti in una collisione a sud di Sciacca, in cui, fortunatamente non si sono avuti danni alle persone ma solo alle unità. Sempre nel canale di Sicilia, nelle acque di Lampedusa, è stata effettuata un'evacuazione medica a favore di un migrante a bordo della “Seawatch 3”. Nelle acque antistanti Agrigento, la motovedetta ha dato assistenza a due Canadair in attività di “water taking” per incendio in località Serbatoio comune di Campo Franco (CL). Gli uomini della guardia costiera sono intervenuti anche per il decesso di un bagnante al lido Ficodindia, Porto Empedocle, per annegamento in seguito a malore. Anche nel prossimo fine settimana proseguiranno intensamente i controlli a salvaguardia della vita umane in mare e della sicurezza della balneazione e della navigazione, impiegando unità navali e pattuglie a terra.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • La lettera: "Silvana Saguto ci hai tolto tutto, tu mangiavi sempre al ristorante e noi un pezzo di pane"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Un colpo di pistola in aria e poi l'assalto al portavalori, rapina da 65 mila euro a Bagheria

Torna su
PalermoToday è in caricamento