rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Popolo della famiglia Palermo: "Il governo ignora le ragioni dei credenti"

Catalano: "Il nuovo DPCM non consentirà ancora di partecipare, seppur in sicurezza, alle celebrazioni liturgiche, sostegno del PDF palermitano alla Cei."

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Quando andavamo per strada a chiedere consenso, nella campagna elettorale del 2018, ci siamo spesso sentiti dire che il voto per il PDF sarebbe stato quello più giusto, ma non era utile”, afferma Carmelo Catalano, coordinatore del Popolo della Famiglia della provincia di Palermo. “Alla ricerca del cosiddetto “voto utile”, molti di quelli che condividevano con noi i valori non negoziabili, a tutela delle famiglie, hanno preferito votare per partiti dal consenso già testato, per paura che il proprio voto fosse sprecato. Eppure in alcuni comuni della Sicilia il PDF ha superato lo sbarramento del 3% e, se ciò fosse accaduto come media nazionale, oggi ci sarebbe in parlamento una pattuglia di uomini e donne che potrebbe lottare da dentro le istituzioni per tornare ad avere il diritto di partecipare alla Santa Messa. All’indomani del DPCM che allontana ancora il ritorno alla normalità della vita cristiana”, continua Catalano, vediamo solo timide reazioni di singoli parlamentari che borbottano proteste in modo sommesso, quelli che dovevano contaminare i partiti da dentro non riescono ad incidere, forse perché il partito non considera, le necessità delle famiglie cattoliche, come priorità. Il PDF palermitano protesta vivamente contro la decisone del governo, che non vuole provare a concepire una modalità di partecipazione in sicurezza alle celebrazioni liturgiche, succube di un comitato tecnico scientifico che sottovaluta l’importanza dell’esercizio del culto, senza che i partiti di governo e “del voto utile” battano colpo. Pieno sostegno del Popolo della Famiglia della provincia di Palermo sotto ogni forma ai nostri Vescovi ed ai nostri Presbiteri ed un appello a tutti i cattolici ad unirsi a sostegno della Cei, conclude Catalano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Popolo della famiglia Palermo: "Il governo ignora le ragioni dei credenti"

PalermoToday è in caricamento