Sabato, 13 Luglio 2024
Infrastrutture

Ponte sullo Stretto, Urso: "La Sicilia sarà la Silicon Valley dei prossimi anni con migliaia di posti di lavoro"

Lo ha detto il ministro delle Imprese e del Made in Italy, sottolineando che l'infrastruttura porterà alla "rinascita della siderurgia e dell'acciaieria italiana". Il governatore Schifani: "Opera strategica che sarà fondamentale per eliminare il divario tra Nord e Sud"

La realizzazione del Ponte sullo Stretto «significa decine di migliaia di posti di lavoro diretti, ma soprattutto significa in qualche misura anche la rinascita della siderurgia e dell’acciaieria italiana». Così il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso a Napoli per Feuromed.

Ponte sullo Stretto, sì del Cdm: "Prima pietra entro il prossimo anno"

"Per questo - ha detto il ministro - stiamo realizzando un piano siderurgico nazionale che parte dai fabbisogni del Paese,mi riferisco a quelli della cantieristica, della nautica, dell’automotive, l’elettrodomestico, ovviamente il settore delle costruzione, e il ponte è un altro esempio eclatante. Per fare questo abbiamo bisogno di norme europee che contrastino la concorrenza sleale, norme che compensino il lavoro e la produzione europea rispetto a quello che altri paesi fanno in violazione delle norme ambientali. Questo vale per i prodotti siderurgici e per altre tipologie di produzione. Il ponte sullo Stretto sarà anche l’esempio della grande ingegneria italiana".

Il commento: Perché il ponte sullo Stretto è un disastro annunciato

"Il ponte sullo Stretto - ha proseguito Urso - è un segno dei tempi. Finalmente, nel momento giusto, quando l’Europa dovrà necessariamente orientare tutta se stessa nei confronti del Mediterraneo e dell’Africa, dopo che purtroppo l’invasione russa in Ucraina e quello che ne è conseguito, ha creato un’altra cortina di ferro, fortunatamente più a oriente rispetto a Trieste. L’Europa che negli ultimi 30 anni era cresciuta e aveva attenzionato l’oriente già oggi deve orientarsi nei confronti del Sud, del Mediterraneo, dell’Africa. Il ponte sullo Stretto è un simbolo di questa svolta, di questa rinascita europea".

"Il Ponte sullo Stretto si può fare e si può fare in pochi anni. E questo andrà a beneficio di tutto il Mezzogiorno, certamente della Sicilia e della Calabria. Posso fare una scommessa? La Sicilia sarà la Silicon Valley dei prossimi anni", ha inoltre affermato Urso.

Il presidente della Regione Renato Schifani, dopo aver incontrato il ministro delle iInfrastrutture Matteo Salvini a Roma, è tornato ad esprimere "apprezzamento e soddisfazione per il via libera del Consiglio dei ministri al decreto legge sul Ponte dello Stretto".

"Un'opera strategica - ha sottolineato - che da sempre la Sicilia e i siciliani ritengono fondamentale per eliminare il divario tra Nord e Sud e che permetterà alla nostra Isola di avere finalmente un collegamento diretto con l’Italia ed il resto dell’Europa". Anche Schifani, tuttavia, evidenzia la necessità di collegare la realizzazione dell'opera "al potenziamento complessivo delle reti viarie e autostradali ad esso connesse e alla realizzazione di infrastrutture di supporto che sono necessarie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte sullo Stretto, Urso: "La Sicilia sarà la Silicon Valley dei prossimi anni con migliaia di posti di lavoro"
PalermoToday è in caricamento