rotate-mobile
Cronaca

Ponte sullo Stretto, intesa tra Sicilia e Calabria per uno studio geologico

Le due regioni insieme per la realizzazione della "Carta geologica nazionale": si tratta di uno studio geologico dell’area di 649 chilometri quadrati che sarà interessata dalla costruzione della struttura

Sicilia e Calabria insieme per la realizzazione della "Carta geologica nazionale", cosiddetto "Foglio Messina-Villa San Giovanni", uno studio geologico dell’area di 649 chilometri quadrati che sarà interessata dalla costruzione del Ponte sullo Stretto. A questo scopo è stata stipulata una convenzione tra la Presidenza della Regione Siciliana, attraverso l'Autorità di bacino, e la Regione Calabria, attraverso il dipartimento Politiche della montagna, foreste, forestazione, e difesa del suolo.

La realizzazione della Carta è finanziata dall'Ispra, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, con la somma di 650 mila euro che sarà destinata alle università di Palermo, Catania e della Calabria. Il documento costituirà un elemento di estrema importanza nella fase preliminare della realizzazione del ponte, in relazione soprattutto alla situazione sismica dell'area dello Stretto.

Il documento, che costituisce il completamento dello studio dopo quello denominato "Messina-Reggio Calabria" riguardante la zona attigua, esaminerà tanto l’area terrestre (164 chilometri quadrati) quanto quella marina (485 chilometri quadrati). Questa partnership, che coinvolgerà sia i governi delle due Regioni che i due poli accademici, si avvarrà, inoltre, della prestazione di rilevatori, analisti ed elaboratori di dati geofisici, informatici e grafici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte sullo Stretto, intesa tra Sicilia e Calabria per uno studio geologico

PalermoToday è in caricamento