rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca

Il Ponte sullo Stretto crolla nella serie tv Amazon: "L'hanno costruito i mafiosi"

Salvini critica "The Bad Guy" (che vede il palermitano Luigi Lo Cascio protagonista): "Ennesimo stereotipo di pessimo gusto sull'Italia e sul popolo siciliano"

"In una nuova serie tv di Amazon, ennesimo stereotipo di pessimo gusto sull'Italia e sul popolo siciliano: dopo la sua realizzazione, il Ponte sullo Stretto crolla perché la costruzione era stata affidata ad aziende legate ai clan mafiosi...". Lo scrive sui social il vicepremier e ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini, che posta anche un video. 

"Non possiamo più accogliere in silenzio insulti e offese al nostro Paese - dice Salvini -. L'Italia da sempre crea capolavori ingegneristici dentro e fuori dai confini: il Ponte sarà l'ennesimo esempio di genialità italiana nel mondo. Volere è potere".

Il cliché viene promosso da una produzione tutta italiana: quella della serie Amazon The Bad Guy e riporta a galla un vecchio stereotipo che insulta la Sicilia, ma anche l'Italia, a pochi anni dalla tragedia genovese del Ponte Morandi.

Esplodono le polemiche. Così Nino Minardo, presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati, commentando la discussa scena del crollo del Ponte sullo Stretto di Messina della serie in onda su Prime Video: "Sul Ponte sullo Stretto sarebbe stato meglio un documentario che un fantasioso crollo pieno di pregiudizi. Ma non dispero che Amazon Prime voglia rifarsi raccontando tra un po' di tempo la realizzazione di questa importante opera".

La nuova serie Amazon Original ''The bad guy' è una storia di mafia che vede protagonista Claudia Pandolfi accanto a Luigi Lo Cascio. I primi tre episodi sono già disponibili in streaming su Prime Video mentre i seguenti tre saranno disponibili dal 15 dicembre. La serie è stata diretta da Giuseppe G. Stasi e Giancarlo Fontana e ideata e scritta da Ludovica Rampoldi, Davide Serino e Giuseppe G. Stasi. "Gli spettatori notano anche la scrittura perché è una serie che arriva alla gente", dichiara ancora l’attrice.

"È una serie che vede protagonista Luigi Lo Cascio, io interpreto sua moglie e sono un avvocato competente e figlia di un magistrato vittima di mafia - spiega Claudia Pandolfi - Questa è la situazione di partenza ma presto il personaggio di Luigi, che ha fatto della lotta alla mafia una missione, viene coinvolto e condannato come mafioso. Tutto questo scatenerà una serie di eventi rocamboleschi. Luigi Lo Cascio è stato per me un partner eccellente, che muta durante il corso della serie, nelle fattezze e nell’animo".

Una serie ambientata in un impreciso spazio temporale in cui nella sceneggiatura appare anche il Ponte sullo stretto. "Questa cosa del Ponte sullo stretto è una genialata, è una seria contemporanea ma è come se tutto succedesse in un limbo in cui le cose accadono in maniera grottesca", continua. La sigla è affidata al duo Colapesce Dimartino che compaiono anche nella serie nel parco acquatico 'Wowterworld', un luogo decadente e mostruoso ma che rappresenterà uno scenario importante. Nel corso dell’intervista a Rtl 102.5 Claudia Pandolfi svela i sui prossimi progetti: "sto per tornare sul set di 'Un professore' con Alessandro Gassman e tanti ragazzi - anticipa- Ho ora un appuntamento con Gassman. Passerò da Luigi Lo Cascio ad Alessandro Gassman, è un piacere lavorare con attori così grandi", conclude Claudia Pandolfi.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Ponte sullo Stretto crolla nella serie tv Amazon: "L'hanno costruito i mafiosi"

PalermoToday è in caricamento