rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Ponte Corleone "dimezzato" e traffico in tilt, dal Comune: "Dispiaciuti ma è stata tutelata la sicurezza"

I nuovi limiti alla circolazione hanno causato code e disagi. Dalla Lega piovono accuse di "incapacità", Italia Viva chiede l'intervento del prefetto. La Giunta Orlando replica: "Queste misure non sono il risultato di scelte politiche assunte dall'amministrazione comunale"

Ponte Corleone percorribile sono a una corsia e automobilisti bloccati per ore in viale Regione. Eccola la "sorpresa" di Natale per i cittadini, che si trasforma ben presto in argomento per un nuovo scontro tra sindaco e opposizione. Dalla Lega piovono accuse di "incapacità", Italia Viva chiede l'intervento del prefetto. La Giunta Orlando replica: "Queste misure non sono il risultato di scelte politiche assunte dall'amministrazione comunale".

Il fatto 

Dopo la relazione tecnica della Icaro Progetti, che ha messo in evidenza lo stato di "forte degrado" del Ponte Corleone, è stata emanata un'ordinanza che ha stabilito nuove regole: passaggio dei veicoli su un'unica corsia centrale rispetto alla carreggiata per entrambe le direzioni di marcia; il divieto di transito per i mezzi sopra le 44 tonnellate (finoranon si potevano superare le 27) e l'innalzamento del limite di velocità da 30 a 60 chilometri orari. Risultato? Ieri il traffico è andato in tilt.

Unica corsia sul ponte Corleone, automobilisti bloccati: "Passiamo qui il Natale | video

L'attacco a Orlando

"Come era accaduto a giugno scorso, il giorno in cui si girò il video della Red Bull, anche ieri Google Maps ha colorato di marrone, che indica la paralisi totale, la situazione del traffico a Palermo. Traffico bloccato per ore in viale Regione Siciliana, a seguito del restringimento ad una sola corsia in entrambi i sensi del Ponte Corleone. Questo purtroppo sarà lo scenario che si presenterà ai palermitani nei prossimi mesi, forse anni. Nessuno creda che ieri era un giorno eccezionale in quanto antivigilia di Natale, perché così sarà anche alla ripresa delle scuole e in tante altre occasioni. Diventa, da oggi, praticamente sconsigliato percorrere viale Regione Siciliana, diventa cioè definitivamente invivibile questa città". Tuona il capogruppo della Lega in Consiglio comunale, Igor Gelarda. 

Per l'esponente del Carroccio: "Questo è il frutto di anni di disattenzione e incapacità nei confronti del ponte Corleone, importantissima infrastruttura per la nostra viabilità. In attesa che comincino i lavori sul ponte, per i quali abbiamo chiesto anche l'intervento del viceministro delle infrastrutture Alessandro Morelli, chiediamo che oltre alla polizia municipale, ormai ridotta a pochissime unità e che non può sobbarcarsi da sola la gestione di questa crisi, intervenga anche la Protezione Civile per agevolare il traffico e dare aiuto agli automobilisti bloccati. Mentre non possiamo che augurarci che lo spirito del Natale illumini Giusto Catania e gli faccia immediatamente sospendere la Ztl non solo per Natale e Santo Stefano, ma anche per tutti gli altri santi giorni che i palermitani resteranno bloccati nel traffico".

Da Italia Viva ad alzare la voce è il capogruppo Dario Chinnici. "Il restringimento delle carreggiate del ponte Corleone -  dice - ha trasformato quello di ieri in un ‘giorno di ordinaria follia’ per migliaia di palermitani: ore e ore imbottigliati in un traffico letteralmente impazzito, senza percorsi alternativi, senza una pattuglia dei vigili a dare indicazioni, senza uno straccio di preavviso. Il tutto alle porte del Natale, mandando all'aria anche lo shopping delle feste in mezza città, con code chilometriche in via Oreto, via Messina Marine, via Ernesto Basile, via Ugo La Malfa e ovviamente tutta la circonvallazione.  Un disastro di cui il sindaco deve rispondere alla città, ai commercianti, alle famiglie, agli automobilisti, a chi ha perso appuntamenti di lavoro, a chi ha sprecato intere ore a causa dell’improvvisazione di un'Amministrazione comunale affidata a incompetenti improvvisati. Chiediamo l'intervento immediato del Prefetto per evitare che le feste dei palermitani diventino un incubo". 

La replica degli assessori

Alle polemiche Palazzo delle Aquile risponde con una nota firmata dall'intera Giunta Orlando. "Siamo assolutamente consapevoli dei disagi che stanno vivendo gli automobilisti palermitani a causa delle restrizioni imposte sul ponte Corleone - dicono gli assessori - E' necessario, tuttavia, sottolineare che queste misure non sono il risultato di scelte politiche assunte dall'amministrazione comunale ma attengono ai pareri tecnici frutto delle indagini condotte dalla Icaro Progetti che impongono di restringere, in accordo con il commissario Matteo Castiglioni, le carreggiate per motivi di sicurezza e di incolumità pubblica. Ribadendo il nostro dispiacere a tutti i cittadini, è importante evidenziare che gli uffici comunali hanno emesso le ordinanze vigenti esclusivamente a tutela della sicurezza dei cittadini. Infine esprimiamo un sentito ringraziamento alla polizia municipale che sta facendo il possibile per ridurre i disagi".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte Corleone "dimezzato" e traffico in tilt, dal Comune: "Dispiaciuti ma è stata tutelata la sicurezza"

PalermoToday è in caricamento