Cronaca

Ponte Corleone, sindacati edili: "Invece di fare passerella Italia Viva si attivi per convezione con Anas"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Constatiamo ancora una volta, con profondo rammarico, che Italia Viva preferisce fare passerella, veicolando sui social immagini della sterile visita al ponte, piuttosto che attivarsi con fatti concreti per prevedere soluzione immediate per la messa in sicurezza del Ponte. Una di queste, come abbiamo più volte sottolineato, può essere quella di velocizzare la convenzione con Anas". Lo dicono, in una nota congiunta, Pasquale De Vardo, segreterio generale della Feneal Uil Tirrenica Messina Palermo, Francesco Danese, segretario generale Filca cisl Palermo Trapani e Piero Ceraulo, segretario generale Fillea Cgil Palermo, che aggiungono:"Quello che più dispiace è la totale indifferenza della politica rispetto al confronto con le parti sociali del settore edile, che ha bisogno di risposte. Infatti più volte abbiamo espresso l'esigenza di prevedere un tavolo per discutere, tra l'altro, su temi specifici come la sburocratizzazione, la progettazione e la conversione green. È necessario inoltre -concludono- attivare la macchina amministrativa per consentire l’utilizzo delle risorse dei bonus cento dieci per cento edel recovery. E' arrivato il momento dei fatti, non servono più le passerelle che hanno stancato soprattutto i lavoratori edili, che vogliono più cantieri e lavoro e  non proclami e promesse".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte Corleone, sindacati edili: "Invece di fare passerella Italia Viva si attivi per convezione con Anas"

PalermoToday è in caricamento