menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il commissariato di via Noce

Il commissariato di via Noce

"Spinta contro il muro in commissariato": indagato poliziotto

Agente nei guai dopo la denuncia di una donna. I fatti sarebbero avvenuti negli uffici di polizia di via Noce. Dalle analisi delle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza emergerebbe altri casi

Sarebbe stata strattonata e spinta contro il muro da un agente, tanto da rimediare una frattura alla spalla. E' stata la denuncia di una donna di 49 anni a far partire le indagini a carico di un poliziotto in servizio al commissariato Zisa-Borgo Nuovo. Indagini che - come si legge sul Giornale di Sicilia - adesso si starebbero allargando. Quel poliziotto - da quello che è emerso - avrebbe usato metodi violenti negli uffici del commissariato, in via Noce. 

Tutto inizia il 4 febbraio del 2016, quando la donna si sarebbe presentata al commissariato per denunciare il furto del suo cellulare. Un poliziotto, però, invece riceverla ed ascoltarla, l'avrebbe liquidata con modi abbastanza bruschi, dicendole di andarsene. Poi la "reazione", tutta racchiusa in una domanda "Se fosse successo a un suo parente - avrebbe chiesto la signora al poliziotto - non l'avrebbe aiutato?".

Domanda che non sarebbe affatto piaciuta all'agente, che per tutta risposta avrebbe strattonato e spinto la donna contro un muro. E come riporta il Giornale di Sicilia, dalle analisi delle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza emergerebbe infatti che la signora non sarebbe stata l'unica vittima del poliziotto. Anche altri avrebbero ricevuto un simile trattamento negli uffici del commissariato. Un'inchiesta ancora aperta, che potrebbe avere sviluppi rilevanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento