Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

La denuncia del Sippe: poliziotti penitenziari senza acqua per lavarsi e al freddo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Una scorta della Polizia Penitenziaria proveniente dal carcere di Bari, giunta nel carcere palermitano del Pagliarelli per la traduzione di un detenuto, è stata ospitata all'interno delle camere della caserma prive di acqua calda e di riscaldamento. "Questo è il trattamento che l'Amministrazione Penitenziaria riserva ai servitori dello Stato - dichiara Carmine Olanda, segretario generale del Si.P.Pe. affiliato UGL Polizia Penitenziaria -. I poliziotti penitenziari - continua Olanda - non hanno accettato le scarse condizioni igieniche della caserma ed hanno messo mano al portafogli e si sono recati presso un albergo economico della città. Otre al danno anche la beffa - conclude Olanda - visto che il guadagno della giornata di lavoro è stato utilizzato per far fronte ad esigenze istituzionali".

Le donne e gli uomini della polizia penitenziaria molto spesso sono anche costretti a dover anticipare di tasca propria i soldi per svolgere i compiti istituzionali e il sindacato, chiaramente, ritiene tale situazione imbarazzante per lo Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia del Sippe: poliziotti penitenziari senza acqua per lavarsi e al freddo

PalermoToday è in caricamento