Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Va fuori di testa e costringe genitori a chiudersi in una stanza: tensione in zona via Belgio

E' accaduto ieri pomeriggio in via Monte San Calogero. Per bloccare l’uomo, un 47enne con problemi psichiatrici, è servita un’autoscala del 115 che ha permesso agli agenti di entrare nell'appartamento da una finestra

 

Si è barricato in casa, terrorizzando gli anziani genitori e minacciando di gettarsi da una finestra qualora vigili del fuoco e poliziotti avessero tentato di sfondare la porta per entrare. E' accaduto ieri pomeriggio in via Monte San Calogero, nella zona di via Belgio. Per scongiurare il peggio e bloccare l’uomo, un 47enne con problemi psichiatrici, è servita un’autoscala del 115 che ha permesso agli agenti di entrare nell’appartamento da una finestra.

Tutto è iniziato intorno alle 16 con la telefonata che hanno fatto i genitori dell’uomo chiedendo l’intervento della polizia municipale per un trattamento sanitario obbligatorio. Alla notizia il 47enne avrebbe reagito malamente e insultato i genitori, costretti a chiudersi in una stanza per attendere l’arrivo delle forze dell’ordine. Pochi minuti dopo sul posto sono intervenute quattro volanti della polizia, tre squadre dei vigili del fuoco, la polizia municipale e due ambulanze del 118.

Dopo vari tentativi di mediazione gli agenti delle volanti hanno deciso di entrare in azione, utilizzando il cestello per raggiungere la finestra. Una volta entrati in casa l’uomo, alto oltre un metro e novanta per cento chili, è stato bloccato, affidato ai sanitari e portato all’ospedale Villa Sofia. Nei suoi confronti era stato già emesso un provvedimento con il quale è stato disposto un trattamento sanitario obbligatorio.

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento