Cronaca

Aumentano scippi e rapine, diminuiscono gli omicidi: i dati della polizia

E' il bilancio di fine anno: dai dati forniti dalla questura emerge anche l'aumento del numero degli arrestati e dei casi di incendi (molti di autovetture e negozi). Consola il calo degli omicidi: soltanto due nel 2014 contro i sette del 2013

Sono aumentati gli scippi e le rapine. Diminuiscono invece gli omicidi e le aggressioni a sfondo sessuale. Sono i numeri degli interventi della polizia palermitana nell'ultimo anno. Dai dati - resi noti dalla Questura - emerge il calo dei furti in abitazione e delle rapine negli istituti bancari ed uffici postali grazie, tra l'altro, ai sistemi di videosorveglianza.

Ecco i dati nel dettaglio. Gli scippi sono passati dai 472 del 2013 ai 484 del 2014. Le rapine ai passanti sono in chiarissimo aumento: in un anno sono passate da 416 a 511. Sale anche il numero degli incendi (molti di autovetture e negozi) da 177 del 2013 ai 195 di quest'anno. In un anno i borseggi sono stati 1.303. In flessione, ma di poco le rapine agli esercizi commerciali che nel 2013 erano state 227, mentre quest'anno 221.

Nel 2014 sono stati due gli omicidi (7 invece nel 2013). I furti nelle abitazioni sono passati da 1.184 a 914. Le estorsioni invece 24 (29 nel precedente anno). Le rapine agli uffici postali e alle banche sono passate da 28 del 2013 a 7 nel 2014. In totale gli arrestati sono stati 996 quest'anno (16 in più rispetto al 2014). Infine, sono in chiaro aumento le confische (da 473 mila euro dell'anno passato al milione e mezzo). Raddoppiati i provvedimenti nei confronti dei tifosi violenti negli stadi, i cosiddetti Daspo: 69 nel 2014 contro i 35 del 2013.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentano scippi e rapine, diminuiscono gli omicidi: i dati della polizia

PalermoToday è in caricamento