Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Venti vigili a lezione di arte e inglese, Orlando: "Curiamo di più i turisti"

E' l'iniziativa “Polizia Turistica in bici”. Gli agenti saranno dislocati lungo il percorso arabo normanno. Coinvolta anche la polizia municipale di Bagheria e Ventimiglia di Sicilia

Agenti della polizia municipale in bicicletta per le vie del centro storico e con una formazione specifica, anche in inglese e arte, per potere meglio accogliere i turisti. E' il cuore del progetto “Polizia Turistica in bici”, presentato stamani nell’ambito dell’evento “Fa’ la Cosa Giusta! Sicilia” alla Fiera del Mediterraneo. L'iniziativa prevede il coinvolgimento delle polizie municipali di Palermo, Bagheria e Ventimiglia di Sicilia, puntando "sulla promozione della figura dell’agente di prossimità e sulla costruzione di un nuovo rapporto con la cittadinanza".

Venti agenti hanno già partecipato a un corso di formazione con moduli riguardanti strategie comunicative, lingua inglese, arte e cultura della città di Palermo. Per l’occasione sono state consegnate agli agenti le biciclette elettriche di servizio (saranno dislocati lungo il percorso arabo normanno ndr ). Consegnati anche gli attestati di partecipazione al corso alla presenza del sindaco Leoluca Orlando,dell’assessore al Personale, Gaspare Nicotri e del sindaco di Ventimiglia di Sicilia, Antonio Rini. Per la polizia municipale di Palermo erano presenti il comandante Vincenzo Messina e il vicecomandante Luigi Galatioto, unitamente al comandante della polizia municipale di Bagheria, Salvatore Pilato.

“Un progetto pilota – ha detto Orlando – che vede Palermo capitale delle culture e che ci permette di curare l’attenzione al turista garantendo una migliore vivibilità. La polizia municipale cambia insieme alla città di Palermo, sfruttando risorse sostenibili e una nuova mobilità. È l’ulteriore conferma – ha aggiunto Orlando -  di come sia possibile coniugare identità ed innovazione, in un mondo che io dico essere di Google – la connessione virtuale – e di Alì, il migrante - che esprime la connessione fisica e umana. Noi dobbiamo innovare la conoscenza del nostro passato. Il modo migliore per far questo è non soltanto promuovere la vivibilità della città, non soltanto promuovere la conoscenza dei monumenti ma porre a presidio di questo dei vigili urbani in bicicletta elettrica, in una realtà che fino a qualche anno fa considerava parole di offesa termini come car sharing o bike sharing. Questa città sta cambiando. Invitiamo i cittadini ad uscire e ad ammirare quanto è bella una città con il car sharing, il bike sharing le zone pedonali, il tram  e la bicicletta elettrica".
 
L’assessore Gaspare Nicotri ha manifestato apprezzamento “per la soddisfazione degli agenti che sono stati coinvolti nel progetto. La città offre in questo modo un presidio più competente del flusso turistico notevolmente aumentato”.

Secondo Messina “il ruolo della polizia municipale negli ultimi anni sia mutato radicalmente. Siamo testimoni del cambiamento e partecipiamo con i nuovi strumenti a disposizione per stare al passo. Il nucleo turistico è nato due anni fa e questa opportunità di formazione è fondamentale per un percorso diretto al cambiamento culturale comune”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venti vigili a lezione di arte e inglese, Orlando: "Curiamo di più i turisti"

PalermoToday è in caricamento