Bambini a lezione di sicurezza con gli agenti della polizia ferroviaria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Circa ottanta alunni provenienti da tre diversi istituti scolastici di Palermo e provincia, sono stati protagonisti di una speciale lezione sulla sicurezza in ambito ferroviario tenuta dagli operatori della Polfer di Palermo centrale, nell’ambito del progetto “Train to be…cool”. Dopo aver raggiunto lo scalo ferroviario con pullman della Polizia messi a disposizione dalla locale questura, i ragazzi, di età compresa tra i 7 e 14 anni, accompagnati dai “poliziotti Ciceroni” hanno trascorso una mattinata in stazione, orientandosi in un contesto per molti del tutto sconosciuto, scoprendone le tecnologie ma anche i pericoli.

Il percorso educativo è iniziato con la visita alla mostra fotografica sulle Specialità della polizia, denominata “La polizia che ti aspetti”, inaugurata, nei giorni scorsi, alla presenza di autorità militari e civili. Le immagini proposte hanno fatto conoscere ai ragazzi un poliziotto nuovo, vicino alle loro necessità e sempre pronto ad intervenire in caso di bisogno. La conferma di quanto visto nelle fotografie esposte è poi venuta dalla visita ai mezzi in dotazione alla Polfer e alla sala operativa, da dove hanno assistito a dei reali interventi delle pattuglie sul territorio. Dopo l’excursus sul lavoro della polizia ferroviaria, le tematiche trattate hanno riguardato la sicurezza in ambito ferroviario; in particolare sono stati posti in evidenza quei comportamenti nocivi alla salvaguardia della persona che spesso, molti giovani, più o meno inconsapevolmente, pongono in essere. La “lezione” ha suscitato notevole entusiasmo tra i ragazzi poiché, grazie alla collaborazione del gruppo Ferrovie dello Stato, è stata svolta a bordo di un treno, il che ha reso tangibile quello che altrimenti sarebbe stato solo teoria. Personale delle Ferrovie, unitamente ad agenti della Polfer, ha infine accompagnato gli studenti alla sala operativa delle Ferrovie da dove, come all’interno di un gigantesco videogioco, hanno ammirato come si “guida” un treno nel corso del suo viaggio.

La lunga mattinata si è poi conclusa negli uffici della polizia ferroviaria con una meritata merenda per tutti i partecipanti, con canti di Natale e la consegna dei gadget della polizia in ricordo della giornata. Nei prossimi giorni la Polfer incontrerà altre scolaresche, sia in stazione che nelle scuole. L’obiettivo è quello di rendere coscienti i giovani delle fondamentali regole in ambito ferroviario che sono poste a tutela della nostra vita perché, come recita con un gioco di parole il nome del progetto, bisogna allenarsi per essere “cool”.
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento