Cronaca

Controlli sulle navi: polizia arresta ricercato, cani antidroga "pizzicano" due passeggeri

In manette è finito un tunisino di 36 anni che doveva scontare una pena ai domiciliari con braccialetto elettronico. I segugi Ulla ed Indyra, impiegati nel corso dei servizi, scovano marijuana in possesso di un italiano e un francese: sequestrati gli stupefacenti

Un ricercato arrestato e stupefacenti sequestrati a due passeggeri che si trovavano al porto di Palermo. E’ questo il bilancio dei controlli effettuati dall’ufficio Polizia di Frontiera Marittima a bordo di motonavi in arrivo e in partenza dal porto. 

L’arresto è scattato a bordo di un'imbarcazione proveniente da Tunisi, dove gli agenti hanno rintracciato un tunisino di 36 anni, G. B., che si era sottratto all’applicazione della misura restrittiva degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico disposta dalla Procura della Repubblica di Marsala.

L’infallibile fiuto dei cani poliziotto della questura Ulla e Indyra, impiegati nel corso dei servizi di controllo, ha permesso inoltre di scovare addosso ad un passeggero italiano imbarcato su una nave proveniente da Genova 1,6 grammi di marijuana. Il cittadino è stato segnalato, quale assuntore, alla competente autorità amministrativa. Un panetto del peso approssimativo di 40 grammi è stato invece sequestrato un cittadino francese di 33 anni, imbarcatosi su una nave in procinto di partire per la Tunisia, aveva occultato addosso. L'uomo è stato deferito all’autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli sulle navi: polizia arresta ricercato, cani antidroga "pizzicano" due passeggeri

PalermoToday è in caricamento