La polizia ricorda Natale Mondo, freddato dalla mafia all'Arenella

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Martedì alle 10, in occasione del trentaduesimo anniversario dell’uccisione dell’assistente capo della polizia Natale Mondo, avrà luogo una cerimonia commemorativa con la deposizione di una corona di alloro sulla lapide di ricordo dedicata ai caduti della polizia collocata nell’atrio interno della caserma “Boris Giuliano”, sede della Squadra mobile.

260px-Natale_Mondo-2Natale Mondo (nella foto) è stato ucciso dalla mafia nel primo pomeriggio del 14 gennaio 1988, mentre si trovava davanti al negozio di giocattoli gestito dalla moglie all'Arenella. Si era arruolato in polizia nel 1972 e aveva prestato servizio nelle città di Roma, Siracusa e Trapani. Trasferito successivamente alla Questura di Palermo, ha prestato servizio presso la Squadra mobile, dove si è occupato prevalentemente di indagini sulle cosche mafiose apportando un prezioso contributo alle indagini su Cosa nostra.

Per l’estremo sacrificio della propria vita, stroncata da un proditorio agguato criminale, gli fu conferita, postuma, per merito assoluto, la qualifica di assistente capo ed è stato insignito inoltre della medaglia d’oro al valor civile alla memoria.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento