menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sperone, s'oppongono ai controlli anti Covid e offendono la polizia: arrestati tre giovani

I ragazzi di età compresa fra 25 e 31 anni, sorpresi per strada senza giustificato motivo, si sono rifiutati di fornire le generalità. Poi hanno opposto resistenza e ingiuriato gli agenti: uno dei tre è pure riuscito a scappare, ma è stato acciuffato dopo qualche ora

Tre palermitani di età comrpesa fra i 25 e i 31 anni, tutti noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati la notte scorsa, intorno all'1,30 nel quartiere Sperone dai poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

Si tratta di G.C. 31enne e i fratelli R.L. 25enne e G.L. 30enne. I tre, notando il passaggio di una pattuglia di agenti in passaggio Bernardino Verro, si sono nascosti tra le auto in sosta. I poliziotti però li hanno immediatamente raggiunti, chiedendo spiegazioni circa la loro presenza in quel luogo. Uno dei tre fermati, approfittando della particolare concitazione del momento, è riuscito a sottrarsi al controllo e a far momentaneamente perdere le proprie tracce, continuando durante la fuga ad ingiuriare i poliziotti.

A fatica gli altri due soggetti sono stati poi identificati e arrestati per il reato di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, nonché per rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale. A distanza di qualche ora, G.L., che era riuscito a fuggire, è stato individuato dagli agenti del commissariato Brancaccio ed identificato.

I poliziotti lo hanno arrestato per gli stessi reati contestati agli altri due. A suo carico, inoltre, pendeva la misura di prevenzione dell’avviso orale, emessa nel 2016 dal questore. Tutti e tre i giovani sono stati anche sanzionati per la violazioni delle misure emesse dal governo per il contenimento dell’emergenza Coronavirus.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento