La polizia "compie" 168 anni: niente parata ma l'omaggio ai caduti, anche per il Covid-19

Il questore Renato Cortese e il prefetto, Antonella De Miro, hanno deposto una corona di alloro sulla lapide posta nell’atrio. Un filmato proiettato sulla facciata della Questurarappresenterà simbolicamente l’impegno del Corpo in città

Una composta sobrietà ha caratterizzato la cerimonia che si è svolta all’interno della Questura in occasione del 168° anniversario della fondazione della polizia. Il questore Renato Cortese e il prefetto, Antonella De Miro, hanno deposto una corona di alloro sulla lapide dedicata ai caduti posta nell’atrio. Un commosso pensiero è stato rivolto, nel corso della cerimonia, anche a tutti coloro che hanno perso la vita, stroncati da un nemico invisibile come il Coronavirus. 

Altrettanto sentito e partecipato il ringraziamento a tutti i componenti della polizia e delle forze dell’ordine in generale, che ogni giorno si prodigano, con abnegazione e spirito di servizio, per infondere sicurezza ai cittadini e garantire il rispetto delle misure, dure ma necessarie, che il governo ha attuato per il contenimento dei contagi; con gli stessi sentimenti un caloroso ringraziamento va rivolto anche agli operatori sanitari che si  dedicano con grande sacrificio e senza risparmiarsi alla cura dei malati ed ai cittadini che stanno dimostrando grande senso di responsabilità nel rispettare le restrizioni cui sono al momento sottoposti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In serata, un filmato proiettato sulla facciata della Questura, seppur necessariamente in assenza di pubblico, rappresenterà simbolicamente l’impegno della polizia a Palermo in questo delicato momento di emergenza sanitaria, sullo sfondo di una città deserta e silenziosa. Sulla stessa facciata, inoltre, da ieri sera campeggia un fascio luminoso Tricolore, simbolo di unità nazionale, che rimarrà proiettato fino a lunedi, quale messaggio di speranza per un futuro libero dal male che sta opprimendo il nostro Paese e il mondo intero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento