Educazione civica, progetto Politeia: la Sicilia risponde all’appello

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il progetto Politeia, che mira a diffondere educazione civica e cittadinanza, a meno di un anno dalla sua nascita può vantare tante attività in città che hanno il merito di aver risvegliato le coscienze di giovani e adulti. Politeia concluderà il ciclo di incontri con un incontro finale che racchiuderà il tema centrale del progetto: la partecipazione attiva nella società.

"E' in programma l'organizzazione di un incontro dal titolo 'cittadinanza è partecipazione' - dichiara Emanuele Cocchiara, coordinatore dell'associazione - incontro finale del progetto per l'anno 2018/19 che coinvolgerà istituzioni cittadine e territoriali e i ragazzi degli istituti che hanno partecipato al progetto quest'anno e non solo. Siamo onorati della credibilità che abbiamo acquisito in questi mesi, cosa che ha portato altre scuole inizialmente non coinvolte a partecipare al nostro progetto in corso d’opera” Ma i progetti dei giovani studenti di Politeia non finiranno quest'anno.

"Il prossimo anno sarà un anno di svolta - dichiara Giuseppe Verrigno, coordinatore del progetto - abbiamo ricevuto tantissime richieste dalla Sicilia occidentale, dalle province di Palermo, Trapani e Agrigento, per questo siamo già impegnati nell'organizzazione del calendario d'incontri per il prossimo anno scolastico. Dovremo essere in grado di accontentare tutti gli istituti per questo siamo già a lavoro per allargare la squadra dei nostri giovani associati, per coinvolgere nuovi professori e ricercatori dell'università di Palermo, per cercare nuovi fondi per finanziare le nostre attività al momento quasi interamente finanziate da noi".

Torna su
PalermoToday è in caricamento