rotate-mobile
Cronaca

I problemi del Policlinico al centro di un incontro tra i sindacati e il commissario straordinario

Cgil e Flc, al primo punto, hanno sollecitato l’istituzione delle dirigenze delle professioni sanitarie di infermieristica-ostetrica, tecnico-sanitaria, riabilitazione, tecniche di prevenzione, vigilanza e ispezione, previste nell’atto aziendale del luglio 2022

Il segretario generale della Cgil Palermo Mario Ridulfo, il segretario generale Flc Cgil Palermo Fabio Cirino e il dirigente sindacale delegato alla contrattazione decentrata Calogero Iacona, hanno posto l’accento su alcune questioni irrisolte all’interno dell’azienda ospedaliera universitaria “Paolo Giaccone” e varie volte già oggetto di note da parte del sindacato.

Cgil e Flc, al primo punto, hanno sollecitato l’istituzione delle dirigenze delle professioni sanitarie di infermieristica-ostetrica, tecnico-sanitaria, riabilitazione, tecniche di prevenzione, vigilanza e ispezione, previste nell’atto aziendale del luglio 2022. “La mancanza di queste figure si riflette negativamente sull’organizzazione interna delle unità operative – affermano Ridulfo, Cirino e Iacona - e ha comportato nel tempo ritardi nel percorso di ammodernamento e riorganizzazione. Un’organizzazione interna che è risultata obsoleta in termini di piani di lavoro, procedure e protocolli e che ha limitato, al tempo stesso, l’avanzamento di carriera del personale”.

Cgil e Flc, tra i punti  in esame, hanno chiesto il “rispetto della dotazione organica” dell’azienda.  “Dall’organigramma aziendale consultabile in area intranet, dal quale si evince il prospetto di tutto il personale, riscontriamo delle inesattezze – aggiungono i rappresentanti sindacali di Cgil e Flc - Pertanto, riteniamo opportuno un elenco aggiornato che rispecchi l’esatta collocazione del personale di ruolo sanitario appartenente al comparto. E bisogna vigilare perché quanto previsto in dotazione organica venga rispettato”. Terzo tema affrontato: l’avviso di interpello interno da ripristinare per il conferimento degli incarichi di coordinamento.

“Il commissario straordinario Iacolino si è dimostrato attento e disponibile a trovare soluzioni sui problemi da noi evidenziati - continuano  Ridulfo, Cirino e Iacona -  Restiamo in attesa di un intervento, nella speranza che il Policlinico trovi finalmente una guida stabile, concreta e operativa”.

I sindacati hanno stigmatizzato anche la mancata nomina del direttore generale, che ha comportato ritardi più volte denunciati nel percorso dell’ammodernamento e della riorganizzazione aziendale e una discontinuità nei rapporti con le organizzazioni sindacali.   “Il Policlinico di Palermo – concludono Mario Ridulfo, Fabio Cirino e Calogero Iacona - riveste un ruolo di primaria importanza, è tenuto a soddisfare la salute dei cittadini e ha il compito di formare medici e professionisti sanitari del futuro. E’ un settore che necessita di una maggiore attenzioni da parte dell’assessorato regionale della Salute”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I problemi del Policlinico al centro di un incontro tra i sindacati e il commissario straordinario

PalermoToday è in caricamento