rotate-mobile
Cronaca

Policlinico, donate smart tv alla chirurgia pediatrica per i piccoli pazienti ricoverati

Il gesto arriva dall'agenzia immobiliare I.C. e sono il risultato di un evento di beneficenza promosso nell'ambito delle proprie attività. Il professor Cimador: "Ringrazio a nome di tutto il reparto per questo dono che rafforza il nostro progetto di umanizzazione delle cure"

Rendere un reparto ospedaliero quanto più possibile confortevole e simile alla propria abitazione. È con questo spirito che ieri sono state consegnate all’unità operativa complessa di Chirurgia Pediatrica del Policlinico Giaccone, diretta dal professor Marcello Cimador, quattro nuove tv da installare all’interno delle stanze di degenza che di solito ospitano i piccoli pazienti ricoverati.  

Le tv sono state donate dall’agenzia immobiliare I. C. e sono il risultato di un evento di beneficenza promosso nell’ambito delle proprie attività. “Abbiamo sempre posto attenzione - ha detto il direttore dell’Uoc di Chirurgia Pediatrica Marcello Cimador - al nostro reparto affinché potesse essere quanto più confortevole possibile, anche nelle more di ristrutturazioni e opere che sono attualmente in corso. Ringrazio a nome di tutto il reparto per questo dono che comunque rafforza il nostro progetto di umanizzazione delle cure. È un gesto di attenzione che ritengo significativo, anche nell’ottica di uno sviluppo e di un investimento di crescita futura che speriamo possa sempre più interessare la chirurgia pediatrica del policlinico Giaccone”. 

“Siamo grati - afferma il Commissario Straordinario Alessandro Caltagirone - per questo sostegno che di certo dimostra un’attenzione verso un reparto in cui la fragilità è ancor più predominante e in cui spesso i timori e le paure possono essere stemperati da una dimensione di quotidianità che, con qualche accorgimento in più, può essere più leggera o vissuta come a casa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Policlinico, donate smart tv alla chirurgia pediatrica per i piccoli pazienti ricoverati

PalermoToday è in caricamento