Policlinico, niente barelle per i piccoli pazienti: in sala operatoria con minicar e tricicli

I giocattoli sono stati donati da Innogea e saranno usati dai bimbi ricoverati nel reparto di Chirurgia pediatrica nel tragitto dalla stanza al blocco operatorio. Su ogni mezzo c'è la scritta "Vado a fare un pit stop". Lo scopo del progetto è quello di alleviare il trauma dell'intervento con il gioco

Fiammanti minicar e tricicli prendono il posto delle barelle per i bambini ricoverati nel reparto di Chirurgia pediatrica del Policlinico. I piccoli pazienti che devono raggiungere la sala operatoria da oggi potranno utilizzare i mezzi donati da Innogea, evitando così il trauma della barella. Il progetto, che ha già riscontrato grande successo negli ospedali che l’hanno realizzato, mira a tranquillizzare i bambini ricoverati con il gioco, cercando di minimizzare la paura dell'intervento chirurgico.

I piccoli durante il tragitto dalla stanza al blocco operatorio saranno accompagnati dai genitori e un operatore dedicato. La consegna è avvenuta nel corso di una cerimonia alla quale hanno partecipato il presidente di Innogea. Marco Lampasona, i partner Sandro Siniscalchi, Vittorio Scaffidi Abbate, Giuseppe Farruggia, Piergiulio Lauriano, il direttore del Policlinico, Fabrizio Di Bella, Giovanni Corsello, direttore del dipartimento Materno-Infantile, e Marcello Cimador. 

"E’ un piccolissimo gesto quello che abbiamo fatto - dice Lampasona - ma che ha un valore simbolico molto importante almeno per noi. L’umanizzazione delle cure è sicuramente uno degli elementi principali della qualità clinica, ancor di più quando i pazienti sono bambini. Abbiamo voluto scrivere sui parabrezza delle minicar 'vado a fare un pit stop' con la speranza che la sala operatoria si trasformi, nel loro immaginario, in un box della formula 1. Si entra e si esce piu veloci di prima. Ringrazio il Policlinico e tutti i suoi Dirigenti per aver accolto con tanto entusiasmo la nostra idea”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A nome del Policlinico, e mio personale, ringrazio per la donazione che ha voluto destinare alla Chirurgia Pediatrica - aggiunge Fabrizio Di Bella - Questa donazione è un esempio di attenzione verso la nostra struttura e attesta la sensibilità e la vicinanza nei confronti dei piccoli pazienti che si rivolgono quotidianamente al nostro Policlinico”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Il "re del pollo fritto" arriva a Palermo, apre il colosso Kfc: 40 nuovi posti di lavoro

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Giorgia Davì, la baby modella che porta un po' di Palermo alla Milano Fashion Week

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento