Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Libertà / Via Emanuele Notarbartolo

Polemica sul taglio degli alberi, il comune: "Compenseremo perdite"

Dopo il servizio realizzato da PalermoToday in via Notarbartolo, l'amministrazione risponde: "Il contratto con l'azienda prevede la piantumazione di nuovi esemplari che permetteranno un assorbimento di Co2 non inferiore al 50%"

Taglio degli alberi in via Notarbartolo - foto Campolo

Se da una parte il comune taglia gli alberi per fare spazio al tram, dall'altra assicura che alzerà i livelli di assorbimento dell'anidride carbonica piantumando nuove specie di alberi in città. Dopo le polemiche seguite al servizio di PalermoToday sulla scomparsa di alcuni alberi da via Notarbartolo, il comune risponde alla cittadinanza attraverso una nota stampa: "E' bene ricordare che l'amministrazione ha avviato un piano di piantumazioni che interessa tutta la città".

"Gli alberi tagliati, certamente belli come tutti gli alberi - prosegue la nota - sono dei 'Ficus microcarpa' di età inferiore ai 50 anni. Seppur appunto belli non sono tutelati da una specifica normativa in quanto non classificati come 'monumentali'. Il loro trapianto in altre aree, oltre ad aver avuto un costo enorme, avrebbe avuto una probabilità di successo non superiore al 10%, come confermato da esperti del settore. A fronte di quello che è comunque e certamente un danno per la perdita di queste piante, il contratto sottoscritto con l'impresa prevede una forma di compensazione (in termini di CO2 assorbita) non inferiore al 50%. Il Comune si è in realtà impegnato a portare questa percentuale all'80% con interventi di piantumazione proprio nelle aree interessate dai lavori del tram. Per esempio con la ripiantumazione del palmeto nell'area oggi occupata dal cantiere".

Ed a tal proposito intervengono gli assessori Giuseppe Barbera e Francesco Giambrone, rispettivamente con deleghe al Verde ed alla Cultura: "Più in generale è bene ricordare che l'amministrazione ha avviato un piano di piantumazioni che interessa tutta la città, con specie adatte al nostro clima e resistenti a fattori e parassiti presenti nella nostra realtà, ad esempio con l'impianto di Palme dattilifere che non sono attaccate dal Punteruolo rosso. Non va poi scordato il piano di piantumazione di ben 10.000 nuovi alberi nell'area del Parco Cassarà". Anche se va detto che uno degli ultimi parchi 'arrivati' in città, per l'appunto il Parco Cassarà, dista circa 8 chilometri dal via Notarbartolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica sul taglio degli alberi, il comune: "Compenseremo perdite"

PalermoToday è in caricamento