Piantagione di marijuana al confine fra Palermo e Trapani: arrestati 5 palermitani

Gli indagati, oltre a essere coinvolti nella gestione della serra, si sarebbero prodigati per cercare un terreno dove avviare un'altra coltivazione

La piantagione scoperta dai carabinieri

Al confine tra Palermo e Trapani, in contrada Fontanelle a Poggioreale, c'era una maxi serra utilizzata per la coltivazione di marijuana. A gestirla erano cinque palermitani, tutti finiti in manette stamani con l'accusa di coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti.

Marijuana coltivata in una maxi serra, 5 arresti: le immagini | Video

L'operazione, denominata "Fantasma", è stata condotta dai carabinieri di Castelvetrano con il supporto nella fase esecutiva dei militari del comando provinciale di Palermo. Le indagini erano scattate dopo il ritrovamento a settembre dello scorso anno della serra in un casolare. In quell'occasione erano finiti in manette due fratelli. L'ipotesi degli investigatori, però, era che i due avessero solamente messo a disposizione l'area ed effettuato "operazioni meramente strumentali" e che altre persone fossero coinvolte nel business della droga. Le intercettazioni, l'analisi dei tabulati telefonici e gli stessi interrogatori dei due fratelli finiti in manette hanno fatto emergere il coinvolgimento dei 5 uomini arrestati oggi: Salvatore e Stefano De Lisi, Antonino Nuccio, Vito Lo Presti, con precedenti specifici in materia di stupefacenti, e del figlio Salvatore. Gli indagati, oltre a essere coinvolti nella piantagione sequestrata, si sarebbero prodigati per cercare un nuovo sito dove installare una nuova serra per la coltivazione di sostanze stupefacenti.

"Le intercettazioni - spiegano adesso gli investigatori dell'Arma - hanno permesso di documentare l'effettivo coinvolgimento degli indagati nell'organizzazione e predisposizione della serra sequestrata e i loro timori di poter essere individuati". Gli arrestati si trovano ora nel carcere Pagliarelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento