rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Pnrr, Carfagna: "Prorogato al 31 marzo il bando sui beni confiscati alla mafia"

Il ministro per il Sud e la Coesione territoriale ha annunciato la decisione di prorogare la scadenza del bando da 300 milioni di euro destinato a recupero, ri-funzionalizzazione e valorizzazione di beni confiscati alla criminalità organizzata nelle regioni del Mezzogiorno

"Un bando di questa importanza, anche simbolica, non deve escludere nessuno: ogni Comune che ha un progetto per restituire ai cittadini un bene sottratto alle mafie deve avere la possibilità di presentare la sua idea e farla valutare". Così il ministro per il Sud e la Coesione territoriale Mara Carfagna ha annunciato la decisione di prorogare al 31 marzo 2022 la scadenza del bando da 300 milioni di euro destinato a recupero, ri-funzionalizzazione e valorizzazione di beni confiscati alla criminalità organizzata nelle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) nell'ambito del Pnrr.

“Ho ritenuto di rispondere positivamente alla richiesta di tempo avanzata da numerosi amministratori perché è bene coinvolgere in questa “gara per la legalità” il maggior numero possibile di partecipanti. Trenta giorni in più aiuteranno anche la qualità dei progetti. Il bando finanzia la realizzazione di opere di natura istituzionale, sociale o economica, con un punteggio di premialità per i progetti destinati a creare all'interno del bene confiscato centri antiviolenza per donne e bambini o case rifugio, oppure ancora asili nido o micronidi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pnrr, Carfagna: "Prorogato al 31 marzo il bando sui beni confiscati alla mafia"

PalermoToday è in caricamento